Il magazine online di Orologi di classe

Come A. Lange & Söhne Smalta I Quadranti – 7 Step

7 step messi a punto da A. Lange & Söhne illustrano come la manifattura smalta i suoi quadranti.

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

0

Lo smalto venne applicato per la prima volta circa 3.000 anni fa su metalli duttili come oro, argento e argentone (o argento tedesco); successivamente su bronzo e sul rame. Esistono diverse tecniche di smaltatura. In orologeria quando in possesso del savoir-faire si usa la smaltatura Grand Feu, tuttavia – grazie a Augusto il Forte Re della Sassonia – da sempre la scuola tedesca è all’avanguardia in quest’arte. In questo post vedremo come la manifattura A. Lange & Söhne smalta i suoi quadranti.

Nella prima foto un dettaglio  dell’orologio Lange 1 Tourbillon Handwerkskunst, segnatempo presentato alla fine dello scorso ottobre che monta un quadrante smaltato nero. La tonalità della superficie laccata si abbina con molta classe agli indici a finitura lucida e alle sfere in oro rodiato.

Il quadrantino dei piccoli secondi risulta leggermente incassato mentre il tourbillon appare montato completamente sotto il livello su un ponte dall’insolita forma smussato e rifinito a specchio.

Smaltare un quadrante è una lavorazione che necessita molti passaggi, tutti eseguiti con la massima pazienza e precisione: basta un piccolo errore durante le infornate, un po’ di sporco o polvere, per dover buttare via tutto e ricominciare da zero.

Ecco le 7 fasi messe a punto da A. Lange & Söhne.

1. Preparazione dello smalto
Come primo passo la materia prima, costituita da un particolare tipo di vetro, viene ridotta in frammenti microscopici in un mortaio in modo che possa poi essere setacciato o applicata alla base con un pennello mentre è ancora bagnata.

2. Trattamento del retro del quadrante
La smaltatura viene applicata anche sull’altro lato; ciò spiega A. Lange & Söhne per prevenire che causa le sollecitazioni il quadrante si deformi frontalmente.

3. Riempimento delle zone interstiziali
Le minuscole zone del quadrante situate tra lettere e le figure vengono riempite a mano con un piccolo pennello.

4. Setacciatura
La polvere di smalto fine viene distribuita uniformemente sopra il quadrante tramite un setaccio. Il pezzo viene quindi cotto brevemente in un forno speciale a una temperatura di diverse centinaia di gradi. Come avviene nella smaltatura Grand Feu questi passaggi possono a seconda essere ripetuti più volte.

5. Polvere di smalto
Durante la setacciatura la polvere finisce sopra un foglio di alluminio.

6. Raffreddamento lento
Dopo ciascuna infornata il quadrante viene fatto raffreddare lentamente su una base ignifuga. Solo quando esso è perfettamente seccato e pulito può riprendere l’operazione di setacciatura. Questo processo richiede diversi giorni.

7. Lavorazione finale
Per concludere quello del Lange 1 Tourbillon Handwerkskunst, i bordi dell’apertura procurata per mostrare il tourbillon vengono incisi accuratamente e decorati con uno smusso lucido.

Dopo una lunga pausa durata dalla fine della Seconda Guerra Mondiale al 1990, anno in cui Walter Lange decise di rimettere in gioco il nome di una lunga tradizione di orologiai che portava, le procedure artigianali eseguite per smaltare un quadrante identificano quelle adotate un tempo per manifatturare i prestigiosi segnatempo da tasca del marchio.

Altre informazioni sulla rete attraverso il sito web.

contaminuti

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest