Il magazine online di Orologi di classe

Come È Fatto Il Quadrante del Senator Chronograph Panorama Date – 10 Passi

Come è fatto il quadrante del Glashütte Original Senator Chronograph Panorama Date in 10 Passi.

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

0

Il mese scorso ho scritto una recensione approfondita del Senator Chronograph Panorama Date. Oggi senza entrare nei dettagli delle singole procedure voglio mostrarvi 10 passaggi chiave eseguiti da Glashütte Original per manifatturare il quadrante inclusa la speciale versione argentee montata dal modello in platino.

Storia e orologi d’epoca ci hanno tramandato che sia si trattasse di nomi come Assmann, Lange & Söhne, Strasser & Rohde (solo per citarne alcuni tra i più illustri), ma anche singoli artigiani che producevano quadranti per terzi, da sempre a Glashütte piccolo borgo dove nacque l’orologeria sassone tutti dedicavano parecchie attenzioni al “volto” degli orologi.

Qui si è sviluppata l’argentatura a frizione una tecnica che prevede l’applicazione a mano di un sottile strato di polvere d’argento che viene successivamente frizionato a mano con una spazzola imbevuta da un liquido speciale (Glashütte Original ha messo a punto in tutta segretezza il suo metodo). Tuttavia c’è molto altro davanti e dietro un quadrante artigianale.

I 10 passi principali

1. Il quadrante grezzo
È in oro giallo 18 k (sono presenti i soli fori per le sfere, i quadrantini, e l’apertura della Grande Data panoramica).

2. Tornitura quadrantini
Si inizia con il tornire le sedi incassate dei tre quadrantini. Da sinistra a destra in senso orario: piccoli secondi, 12 ore, e 30 minuti.


3. Preparazione lacca
Preparazione del composto a base di lacca nera per serigrafare il quadrante.

lacca lacca
4. Eliminazione delle bolle
Come da titolo in questa fase il vuoto elimina le bolle che si formano preparando la lacca.


5. Pittura Indici e giro dei minuti a chemin de fer
Alcune fasi di applicazione della lacca stesa a mano con un tampone.

pittura pittura
6. Smerigliatura
A questo punto una mola di pomice livella lo smalto con la superficie.


7. Sabbiatura


8. Pulitura e preparazione all’argentatura
Approntamento alla fase di argentatura (procedura in questo caso effettuata solo per il quadrante che monta il cronografo in platino).


9. Argentatura a frizione manuale
La polvere di argento viene applicata sul quadrante spazzolandola con un liquido speciale per ottenere una superficie opaca grenè che riflette la luce.

argentatura a frizione argentatura a frizione
10. Pulitura finale

Altre curiosità sui quadranti Glashütte Original

Già di proprietà del gruppo dal 2006, la fabbrica di quadranti di Pforzheim si è integrata con Glashütte Original alla fine del 2012. Quando fu inaugurata agli inizi dello scorso anno vi collaboravano una cinquantina di artigiani.

Qui vengono realizzati dal grezzo tutti i quadranti montati dagli orologi della manifattura. A seconda del modello i materiali utilizzati possono essere: oro giallo, oro bianco, argentone o madreperla. Il loro spessore è mediamente di 0,8 mm. I pezzi particolari come appunto quelli in madreperla constano di una base di 0,4 mm su cui appoggia il materiale organico per circa altri 0,4 mm.

Molti dei processi, come quelli elencati in questo articolo, sono eseguiti completamente a mano. La coloritura avviene o tramite vernice a lacca o attraverso galvanizzazione. Prima che un quadrante possa considerarsi finito vengono eseguiti circa settanta singole procedure.

Approfondimenti via il sito web della manifattura.

contaminuti

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest