Il magazine online di Orologi di classe

Cabestan Triple Axis Tourbillon, FOTO LIVE

E' uno spettacolare Triple Axis Tourbillon il primo orologio creato al 100% da Eric Coudray in Cabestan.

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

0

immagine dall'alto Cabestan Triple Axis Tourbillon
Cabestan Triple Axis Tourbillon

 

Se vai al Salone di Basilea non puoi non passare come minimo una giornata intera al Palace, il minuscolo padiglione-tenda, o se preferisci lo scrigno magico dei marchi indipendenti di Alta Orologeria, dove non è difficile trovare eccellenze come il nuovo Triple Axis Tourbillon di Cabestan.

Finito al volo qualche ora prima dell’inizio di Baselworld 2015 – tanto che era “vietato inclinarlo” – è il primo orologio Cabestan creato completamente da Eric Coudray.

Che cos’è un Triple Axis Tourbillon?

Semplice intuirlo, molto meno realizzarlo. In questa versione il meccanismo regolatore inventato da Abraham-Louis Breguet mostra la sua magica gabbietta fluttuare e roteare su tre assi, e a diverse velocità.

Storia
Nel 1977 fu l’orologiaio indipendente inglese Anthony Randall a sottoporre per primo un brevetto per l’invenzione di un tourbillon a 2 assi che poi realizzò nel 1980 inserendolo in una pendoletta.
Il primo a rimpicciolirlo portandolo al polso fu nel 2003 il geniale orologiaio AHCI Thomas Prescher, lo stesso che l’anno successivo aggiungendovi il terzo asse inventò anche il Triple Axis Tourbillon.

Come funziona
Nonostante che per motivi commerciali qualche Maison continui ancora oggi a dichiarare che facendo lavorare il tourbillon su tre piani esso è in grado di correggere gli errori in qualunque posizione l’orologio venga a trovarsi, e perciò che questa soluzione serva in orologeria a raggiungere la precisione meccanica assoluta, il triple axis tourbillon è in realtà una complicazione solo estetica, un ulteriore estensione del tourbillon volante, il primo a pensare – oltre in termini di regolazione della frequenza in un orologio da tasca (e per la postura che solitamente questi segnatempo assumono qui ci stava anche il conseguimento della precisione) – al lato spettacolare di questa funzione.

Il tourbillon ruota su tre assi e generalmente impiegandoci sempre sessanta secondi a far compiere alla sua gabbia interna una rivoluzione di 360°; le altre due rotazioni sono variabili e durano a scelta di chi la interpreta.

Approfondimenti

L’interpretazione di Eric Coudray

Ora posso finalmente andare a scoprire questo tourbillon triassiale iniziando con il ricordare che Eric Coudray è molto preparato in materia avendo alle spalle lo sviluppo e messa a punto del Gyrotourbillon di Jaeger-LeCoultre.

Cabestan Triple Axis Tourbillon è un fantastico e complicato orologio che si ispira alle barche a vela, di più, ai catamarani: la sua forma ricorda infatti i due galleggianti paralleli che caratterizzano quelle imbarcazioni.

Esattamente come vengono realizzati i modellini di navi in bottiglia il movimento è interamente assemblato in superficie, e il telaio a “H” dove viene appoggiata la platina viene inserito alla fine solo prima che tutto l’insieme venga sigillato da ampie superfici finestrate in zaffiro che riescono a mostrare all’esterno tutta la bellezza del complicato movimento.

Continuando a seguire la natura delle creazioni del brand Cabestan Triple Axis Tourbillon presenta l’iconica trasmissione a fusee del bariletto di carica tipica del Winch Vertical. Come ho più volte scritto questa soluzione – che man mano che il bariletto di carica si scarica prevede con i suoi conoidi un continuo adeguamento della coppia – garantisce in questo caso 50 ore di riserva di carica con forza sempre costante.

L’immancabile tourbillon volante inventato negli anni ’20 da Alfred Helwig è il punto di partenza necessario per ogni tourbillon a 3 assi. In questo segnatempo il bilanciere oscilla a 3 Hz. La velocità di roteazione del primo asse (quello su se stesso) è come avevo scritto sopra necessariamente di 60 secondi, il secondo e il terzo compiono un giro completo rispettivamente in 19 e 17 secondi, tempi abbastanza inconsueti. Evidentemente Coudray ha voluto “rallentare” la scena per renderla ancora più affascinante… Bravo! Ecco a cosa serve un tourbillon del genere… a far sognare a occhi aperti!

Purtroppo non ho girato un video live, ma ti assicuro che lo spettacolo – in un orologio che di “standard” ha solo le due posizioni della corona che servono per dare la carica e regolare l’ora – era davvero grande.

Scopri di più visitando il sito Cabestan online.

contaminuti

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest