Il magazine online di Orologi di classe

Quando la Ruggine è un Lusso: Romain Jerome feat. Cabestan

Quando la Ruggine è un Lusso? Forse solo in Alta Orologeria. Romain Jerome interpreta in pieno stile "Steampunk" l'orologio Winch Tourbillon di Cabestan.

di Michele Tonon 5 MIN LETTURA

 

6

di Michele Tonon 5 MIN LETTURA

 

6

Andiamo… non è certo roba per deboli di cuore, avrai visto la foto di copertina! Se il tuo cuore non regge non devi continuare a leggere!!!
Vi ho provocato un pò, non me ne vogliate. L’ho fatto solo per adattarmi allo stile di questo.. come definirlo… ok.. per ora usiamo il termine “Orologio”, che sembra fatto per provocare e io mi sono solo adeguato!

Romain Jerome feat Cabestan Ocean Pacifique – foto © SJX

L’ho chiamato Orologio ed in effetti lo è.. ma in questi casi non è più solo una questione di orologeria.. è un concetto più ampio e misurare il tempo è solo un pretesto funzionale, l’unita’ di misura comune a tutti coloro che vogliono partecipare a questo gioco per adulti.
Quando qualcuno decide di costruire un marchingegno ha uno scopo, in questo caso la misurazione del tempo è l’unica condizione e regola per dare libero sfogo alla micro-ingegneria meccanica mescolata al design o più semplicemente mescolata alla fantasia, all’immaginazione del suo creatore.

Qualcuno di voi, ne sono certo, avrà provato un senso di indignazione, avrà pensato alla mancanza di buon gusto!
Io ho decisamente un opinione diversa.
Pensate che a questa diavoleria meccanica interessi qualcosa dell’imbarazzo che provoca a chi strizza l’occhio solo a orologi dalle linee e dai contenuti classici??
Questa macchina del tempo si avvicina molto al concetto di arte.. oppure lo è! Quel tipo di arte che scandalizza? Non sono io il giudice ma sono convinto che questo marchingegno, misuratore del tempo, non sia nato per scandalizzare. Io non credo che questo fosse lo scopo dei suoi creatori, mi darete del matto ma io lo trovo una favola e non per un modo di dire metropolitano bensì perchè mi sembra nato da una favola, in un romanzo scientifico di Jules Verne…. io credo sia nato per questo, per far viaggiare la mente e la fantasia nel tempo! Un viaggio fantastico nel passato o nel futuro? Direi entrambi.
Una perfetta ambientazione Steampunk, ovvero come sarebbe stato il passato se il futuro fosse accaduto prima!

Ora vi spiego meglio

La meccanica e la forma dell’involucro (forse definirla cassa diventa quasi riduttivo in questo caso) di questo segnatempo è già di per se originale nel mondo dell’orologeria e a realizzare il tutto è stato il marchio Cabestan con un primo prototipo del Winch Tourbillon Vertical realizzato nel 2006 da Vianney Halter, ma su progetto interamente sviluppato in-house da Jean Francois Ruchonnet. In seguito un team di orologiai guidati da Eric Coudray – il quale prima di prestare la sua opera in Cabestan fu la mente dietro il complicatissimo meccanismo del Gyrotourbillon di Jaeger-LeCoultre – lo ha modificato e migliorato.
Personalmente pensavo fosse quasi impossibile andare oltre ad un concetto di orologio così estremo. Invece sono andati oltre, non l’ho ancora scritto ma sono certo avrete notato la ruggine presente nel metallo dell’involucro. E’ stato Romain Jerome, ispirandosi al Titanic naufragato, (clicca qui) ad avere questa idea di arrugginire l’esterno rendendo così ancora più folle il prodotto originario di Cabestan.

Certamente questo misuratore del tempo si ispira al movimento Steampunk che è una nicchia narrativa fantascientifica che descrive un ambientazione anacronistica del XIX secolo con tecnologia avanzata ma improbabile per quel tempo.
Il termine “steam” in inglese è associato alla forza motrice del vapore, ecco perchè l’ambientazione è quella dell’epoca Vittoriana. In questo meccanismo sembra chiaro il riferimento e il ricordo ai grandi movimenti da torre generalmente presenti sui campanili in un tempo in cui l’orologeria portatile era un lusso per pochi (l’epoca della prima rivoluzione industriale).
Il termine “punk” significa scarsa qualità ed è quello che l’involucro arrugginito suscita come stereotipo. In realtà di qualità in questo segnatempo ce n’è veramente tanta e anche il procedimento per arrugginire prima, e arrestare la corrosione poi, è minuzioso lungo e complicato. A far contrasto ci sono inserti meccanici molto rifiniti e lucidi.

La parte fantasiosa

Prima dicevo che questo marchingegno a me sembra uscito dalla narrativa di Jules Verne, autore di “20000 leghe sotto i mari” e anche uno degli ispiratori del movimento Steampunk.
Chi decide di immedesimarsi in questa visionaria interpretazione potrebbe far viaggiare la fantasia e pensare ad un arduo ritrovamento sul relitto del Titanic di questo misterioso meccanismo, improbabile per l’epoca, arrivato dal futuro.
Laggiù, negli abissi, tutto è rugginoso.
A giustificare la mia personale interpretazione potrei ricordare una citazione: “La fantasia è tanto più robusta quanto più debole è il raziocinio” (Giambattista Vico)
Non so quanto questo aforisma basti a giustificarmi ma so che gli amanti del genere ideato da Jules Verne capirebbero il mio fantasticare. Credo anche sia la chiave giusta per comprendere l’anacronismo di questo marchingegno incredibile.

Tutta l’orologeria meccanica, anche la più classica, non è raziocinio oggi, in un era dominata dalla comodità e praticità del digitale. Eppure un orologio meccanico può essere un lusso per l’enorme mole di lavoro costituito da progettazione e realizzazione. Allora perchè la ruggine dovrebbe NON essere considerata un lusso?? La procedura per realizzare l’ossidazione comporta molte ore di lavoro anche manuali, esperienza e una coscienza tale da non poter essere sminuita nella sostanza. Mi chiedo: La lucidatura di una cassa non comporta uguale perizia??
Forse la ruggine è meno lussuosa perché non ritenuta di buon gusto?? Perchè…? Il viaggio fantasioso che io stesso ho fatto pensando ad un romanzo di J. Verne non è di buon gusto??

L’orologeria meccanica tutta è un sogno per gli appassionati, basta solo scegliere qual’è il sogno che più ci emoziona.
Un orologio misura lo scorrere del tempo e la ruggine si forma con lo scorrere del tempo!

-o-

Si ringrazia SU Jia Xian di Watches by SJX http://www.watchesbysjx.com per aver concesso di pubblicare in questo post le immagini live dell’orologio Romain Jerome Titanic DNA Cabestan Ocean Pacifique.

Maggiori informazioni su Romain Jerome http://www.romainjerome.ch altri dettagli su Cabestan http://www.cabestan.ch.

 

Articoli correlati

Commenti

    1. @Gaggero hai ragione, le sensazioni che può provocare questo orologio sono molteplici… la tua:”andrebbe tenuto in una teca di vetro in un museo” rende perfettamente l’idea della bella sensazione che ha provocato in te..

  1. “Forse la ruggine e’ meno lussuosa , perche’non ritenuta di buon gusto?? Perche’? Forse perche’ le spore del tetano vivono indisturbate nella ruggine…scherzo, comunque una diavoleria meccanica molto interessante , a parte la scomodita’ di averlo al polso immagino ,andro’ a vedere nel sito come funziona ( se funziona). Ciao e grazie perche’ con i tuoi blog riesci ogni giorno ad allargare sempre di piu’ i confini della nostra amata orologeria meccanica. Carlo

    1. @Carlo certamente in un modo o nell’altro questo è un orologio che non lascia indifferenti. Ti dico solo, riguardo le tue perplessità sul funzionamento, che alla realizzazione del meccanismo ci sono mani e mente di un grande orologiaio: Eric Coudray
      Carlo grazie anche per i complimenti che hai fatto al nostro Blog, il nostro impegno è rivolto sempre alle novità in orologeria ma anche ai molteplici punti di vista che essa può offrire agli appassionati..

  2. Bellissimo articolo!!!Finalmente uno che scrive con passione!!!E´ proprio cosi´:anche la ruggine puo´ essere un lusso…specialmente oggi , quando si incominciano ad usare leghe di acciaio chirurgico per farne dei gioielli.E comunque ogni materiale puo raggiungere interesse.Il materiale alla fine non ha nessun significato…molto piu´e cosa si tira fuori dallo stesso e come lo si lavora.Ho visto Diamanti grezzi da 20 carati che sembravano insignificanti “pietruzze”.Solo dopo settimane di appassionato lavoro da parte dell’Intagliatore ,si raggiungera´ quello che noi tutti conosciamo.Realizzare un orologio del genere e´´anche una sfida con se stessi.E a me piacciono le persone che lo fanno.Solo cosi´ si puo sapere quali siano le proprie capacita´.

  3. Osvaldo Marzo!! Mi fa piacere ricevere un tuo commento qui perchè conosco ciò che fai, le tue opere le tue realizzazioni.. ti considero un artista e le tue parole hanno già detto tutto!
    Grazie anche per i complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close