Il magazine online di Orologi di classe

Rolex Deepsea Challenge Quadrante Blu “D-blue”

Dopo una trepida attesa ecco il Rolex Deepsea Challenge Quadrante Blu “D-blue” l'orologio subacqueo presentato per il documentario “Deepsea Challange 3D”.

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

18

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

18

Rolex Deepsea Quadrante Blu “D-blue” James Cameron

Ecco finalmente svelato il mistero! Da qualche giorno la home page del sito ufficiale Rolex mostrava una strana immagine teaser che volutamente lasciava scoperta la ghiera e la spalletta proteggi corona – tipica di un orologio subacqueo del marchio con la corona – avvolte da una atmosfera BLU, con nel mezzo la scritta “PRESENTAZIONE: 4 AGOSTO”.

teaser

E voilà: ecco a voi il nuovo Rolex Deepsea Challenge Quadrante Blu “D-blue” James Cameron appositamente creato per celebrare il lancio del “Deepsea Challange 3D” – a questo link maggiori informazioni – documentario 3D che racconta le imprese del regista James Cameroon a bordo del sottomarino Deepsea Challenger.

La notizia ha fatto velocemente tam-tam attraverso i più famosi blog di orologeria stranieri. Nessun “carico” giocato dal neo presidente Jean-Frédèric Dufour, ma semplicemente un Deepsea programmato per raccontare la spedizione dell’esploratore-regista di un paio d’anni fa, cui per l’occasione si veste di un profondo blu.

L’impresa
Il 26 marzo 2012 James Cameron si lanciava nelle profondità dell’Oceano Pacifico in un’immersione record in solitaria 10.908 metri sotto la superficie alla guida del sommergibile DEEPSEA CHALLENGER.

Egli rimase circa tre ore sul fondo per esplorare, effettuare prelievi e filmare per la prima volta in alta risoluzione e 3D quello che era prima di questa impresa ancora un paesaggio inesplorato dall’uomo.

Il 95% degli oceani è tuttora inesplorato. Durante la sua permanenza Cameron ha inoltre effettuato dei prelievi che hanno permesso di identificare non meno di 68 nuove specie. Il film documentario racconta l’avventura supportata da Rolex e dal National Geographic dalla prima fino all’ultima delle tredici immersioni nel Pacifico. Era dal 23 gennaio 1960 che nessun essere umano riprendeva la via dei fondali solcata dal batiscafo Trieste.

Il Deepsea Challenge

legato al DEEPSEA CHALLENGER

Durante le immersioni di James Cameron, esattamente come cinquantaquattroanni fa, una versione speciale dell’orologio subacqueo estremo della casa coronata era fissato al telaio del batiscafo.

Il nuovo Sea-Dweller presentato ufficialmente qualche ora fa, il 4 agosto a New York, in occasione della prima del documentario riporta la scritta “DEEPSEA” in verde, emulando il colore che il batiscafo assumeva agli occhi del teleobiettivo nelle profondità abissali.

Derivato dal Deepsea in commercio dal 2008, l’orologio Rolex Deepsea Challenge usato da Cameron è stato testato per resistere a pressioni di 1200 atmosfere, pari a 12.000 metri di profondità.

Il quadrante sfumato del “D-blue” Ref. 116660 – impermeabile come quello con quadrante standard nero sino a 12.800 piedi / 3.900 metri – rende omaggio a questa impresa e alla straordinaria attitudine della cassa Oyster, che dura oramai da 88 anni (fu introdotta nel 1926), a sfidare l’acqua elemento da sempre nemico dei nostri amati orologi da polso.

Caratteristiche tecniche nel catalogo orologi.

Altre notizie sul nuovo Rolex Deepsea Quadrante Blu.

contaminuti

Rolex Deepsea Challenge Blu Rolex Deepsea Challenge Blu
Rolex Deepsea Challenge Blu

 

Articoli correlati

Commenti

    1. Salve, vorrei un parere su quale orologio subacqueo comprare.
      converrebbe comprare un Rolex submariner o un gmt master II, oppure val bene anche un Tudor pelagos o qualche altra marca?
      In pratica il Rolex tutti quei soldi, li vale?
      Grazie e
      ciao.

      1. Ciao, grazie della risposta; avevo già visto quel link, veramente belli gli orologi menzionati, ma tornado a me vorrei aggiungere che il budget a disposizione arriverebbe intorno ai 6000 euro e un rolex mi piacerebbe (mi piace di più il panerai, ma è troppo grande), ma il mio dubbio è se ne vale la pena di spendere tutti quei soldi per un rolex, oppure no, è poi così vero che i rolex mantengono il loro valore?
        Che mi dici?

    1. Ciao Filippo, saltando il GMT Master II – che comunque è impermeabile sino a 100 metri – gli altri due orologi da te menzionati sono espressamente pensati per immergersi: scegliere quale dipende solo dalle tue preferenze e dal budget a disposizione. A questo link puoi farti anche un’idea su quali – secondo me – siano i migliori orologi subacquei del momento.

      1. Non saprei cosa risponderti: il prezzo è l’ultima cosa che guardo in un orologio. A prescindere da Rolex, un segntempo mantiene o acquista valore se diventa di interesse collezionistico, ma soprattutto se non hai fretta di venderlo.

  1. Una piccola precisazione; il Deepsea Challenge è stato testato in una camera iperbarica per resistere fino a 1500 bar non 1200 (scritto sul sito Rolex). Gli ingegneri Rolex si sono presi questo margine in costruzione per essere sicuri al 100% che una volta nel fondale avesse resistito.

    Quello che non è chiaro è se quest’orologio è normalmente in commercio o solo un’edizione limitatissima costruita apposta per la missione. Su internet non c’è traccia di questo modello in vendita…

  2. Grazie per la precisazione Filippo, che però non riguarda questo Deepsea standard!
    Non l’hai trovato perché il Deepsea Challenge in realtà non esiste: è riportato nel titolo di questo post solo per fini di indicizzazione. Si tratta di – come appunto dicevi – prototipi messi a punto per il documentario di Cameron. Da ricordare anche che a meno che Rolex non cambi policy se dovesse uscire con un Deepsea da 15.000 metri appunto chiamato “Challenge”- o “Deepsea Challenger” se riferito al nome del sottomarino protagonista dell’exploit, non sarà mai rilasciato in edizione limitata: Rolex almeno ufficialmente NON rilascia mai edizioni limitate, quantomeno commercializzate attraverso la usa rete di vendita ufficiale.

  3. Vorrei acquistarlo, nella mia città ho trovato un concessionario che ne ha uno disponibile.
    Non é una serie limitata in qto Rolex non le fa…ma credo che nel tempo acquisti valore perché ne faranno pochi.
    Lei cosa pensa?

  4. Penso che se ti piace e se hai il polso adatto per portarlo (io no) sia un ottimo acquisto. Da sempre Rolex è sinonimo di ricerca ossessiva del raggiungimento della massima qualità; tutto questo non ha comunque nulla a che fare con l’Alta Orologeria. Il D-Blue è l’ultimo prodotto di una filosofia costruttiva “inossidabile” come il forse miglior acciaio del mondo (in orologeria) cui è appunto quello prodotto dalla casa coronata.

    E’ noto che tutti i Rolex hanno una buona tenuta del valore negli anni. Perchè un segnatempo diventi da collezione bisogna prima di tutto “tenerselo” senza pensare di lucrarci e attendere.. Probabilmente il Deepsea quadrante blu è un oggetto più propenso a mantenere e forse ad acquisire il valore perchè è riferito a un’evento particolare e perchè come ben hai specificato tu Rolex – finora – non realizza serie limitate.
    Infine, orologi come Rolex sono eterni: se non ti stancherai tu di lui, lui non lo farà neanche per le future tue generazioni.

  5. Molto bello questo colore, esprime la voglia di profondità per la quale questo orologio è stato progettato.
    Inoltre la scritta DEEPSEA a me piace molto di più in questo caso, accompagnata dalla sottostante Sea-Dweller che identifica la linea di partenza di tale progetto.

    1. Condivido con te, molto bello, ma non capisco perché la scritta Deepsea non sia stata posizionata come in questo caso sopra la scritta Sea-Dweller anche nel modello DS originario che io ho perché è più bella come in questo quadrante blu evidenzia in maniera ancora più evidente il modello.

  6. Wow, I wish I could have one! I just can’t take out my eyes from the dial. 😀 That blue shaded dial perfectly suits on formal attire. However….. expensive!

  7. Buongiorno Massimo , per curiosità sono andato della sezione di chrono24 che fa le valutazioni gratuite, ho provato ad inserire la referenza del mio rolex ( 116660) quadrante nero del novembre 2013, acquistato in concessionario rolex a cesena , quindi completo di scatola e garanzia. Mi sa sorpeso la quoatazione a quanto potrei mettere l’annuncio di vendita suggeito 12.990, questo perchè due rivenditori di usato della mia zona mi hanno detto che vale introno ai 9000 euro. quale quotazione ritieni più valida alla stato attuale? grazie mille in anticipo per la risposta.

  8. Ciao Filippo, piacere di risentirti! Credo che come si dice “la verità stia nel mezzo”. Premesso che una cosa è il prezzo richiesto e un’altra quello poi effettivo ad affare concluso, credo che Chrono24 quando fa le quotazioni si affidi ad una semplice media matematica sui suoi annunci. Siccome se vai a vedere ci sono molti D-Blue in vendita che essendo più richiesti sono quotati qualcosina in più del tuo, ecco spiegata la differenza piuttosto rilevante. Tuttavia è normale che i rivenditori dell’usato per natura comunichino sempre prezzi più bassi quando non si parla di vendere, ossia quando non hanno un pezzo loro da vendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest