Il magazine online di Orologi di classe

Vi Presento: Chanel J12 Paradoxe

Novità Chanel per il 2020 la Maison unisce i suoi iconici colori bianco e nero

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

2

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

2

Chanel J12 Paradoxe

Novità 2020 la Maison introduce la linea J12 Paradoxe, una serie di segnatempo con e senza diamanti che presentano la ceramica bianca di fianco a quella nera.

Da sempre l’universo Chanel ruota intorno al mondo della donna: moda, gioielleria, make up, profumi – passando per l’iconico Chanel no 5 il preferito di Marylin, e dal 1987 anche attraverso l’orologeria.

Nel 2000 Jacques Helleu, per 40 anni direttore artistico della casa parigina purtroppo scomparso sette anni dopo a soli sessantanove anni dopo una lunga malattia, tira fuori dal cilindro il J12 un segnatempo che oltre a personificare l’anima di Chanel riuscirà a seguire anche le ambizioni per l’Alta Orologeria che hanno i vertici di Parigi.

Chanel J12 video
Chanel J12 Retrograde Mysterious

Nel 2003 arriva il J12 in ceramica bianca e negli anni successivi diverse altre versioni incluso un tourbillon nel 2005 e nel 2010 il Chanel J12 Retrograde Mysterious un tourbillon retrogrado creato in collaborazione con il maestro orologiaio Giulio Papi.

Chanel crea anche un J12 per l’uomo tirando in ballo il marchio sportivo italiano “Superleggera” appartenente alla leggendaria Carrozzeria Touring, come (sempre prendendoci in giro) a volerci ricompensare per averle dato con “quell’orologio” un’idea per realizzare il suo nuovo giocattolo lussuoso.

Nel 2019 Il J12 fa segnare importanti modifiche non tanto nel suo aspetto, comunque rivisto con piccoli e mirati interventi che puoi leggere nella sua recensione, quanto per montare il nuovo movimento di manifattura creato in collaborazione con Kenissi realizzato a tempo di record per Baselworld 2019.

Chanel J12 Paradoxe

I nuovi Chanel J12 Paradoxe 2020

Per Chanel il 2020 è un anno molto importante visto che si celebra il 20° anniversario del segnatempo con cui il marchio è meglio identificato nel mondo.

Con il J12 Paradoxe Chanel riprende a giocare con il nero e il bianco, il giorno e la notte, la luce e il mistero e chissà quale altri scherzosi equivoci, ma lo fa a modo suo fondendo insieme quelle due cromie opposte. Dopo aver trasformato la ceramica in un materiale di lusso nel 2020 la Maison si mette di nuovo alla prova tagliando e unendo due casse, dello stesso materiale ma di diverse dimensioni, una bianca e l’altra nera formando un’unica blocco.

La singolare operazione, non facile come il preciso risultato finale, prevede prima di tagliare tagliato le due parti poi di montarle su un supporto metallico che reca anche il fondello in cristallo di zaffiro. Il J12 Paradox contempla la costruzione di una serie di elementi bicolori tra cui in primis il quadrante e la lunetta.

Chanel J12 Paradoxe retro

Chanel informa che la stampa a tampone prevede che il quadrante sia prima completamente laccato bianco e poi nero per la parte destra. Sottoposto anch’esso alla tecnica di stampa a tampone, l’anello della lunetta è colorato di nero e successivamente di bianco per un effetto bicolore. La parte nera è ridotta e cancellata per creare un allineamento perfetto con la linea di convergenza del bracciale in ceramica bianca.

J12 Paradoxe Diamonds

Per l’occasione Chanel ha realizzato anche il Paradoxe Diamonds un’edizione ingioiellata limitata a 20 esemplari del nuovo segnatempo bicolore.

La cassa è in ceramica nera ad alta resistenza e oro bianco 18 carati impreziosita da 40 diamanti taglio baguette (~2.22 carati); la corona di carica in oro bianco ha incastonato un diamante taglio brillante (~ 0.15 carati).

Chanel J12 Paradoxe Diamonds

Lunetta e quadrante sono in oro bianco 18 carati e quest’ultimo presenta 21 diamanti taglio baguette (~0.44 carati). Il bracciale in ceramica nera ha una tripla chiusura pieghevole in oro bianco 18 carati.

Movimento

A muoverlo è il calibro 12.1, un movimento completamente nuovo realizzato dalla manifattura Kenissi nel 2019 secondo specifiche Chanel.

Chanel Kenissi Calibro 12.1

La massa oscillante in tungsteno ha una forma particolare tale da consentire di vedere bene tutti i particolari del movimento e nello stesso tempo, grazie all’elevato peso specifico, di garantire una maggiore efficienza nella ricarica. Lo studio Creativo di Chanel ha voluto che fosse perfettamente tonda.

É certificato cronometro dal COSC (Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres), e ha un’autonomia di funzionamento di circa 70 ore.

Prezzi

Queste due novità Chanel in anteprima Baselworld 2020 saranno messe in vendita dalla seconda metà dell’anno. Il J12 Paradoxe H6515 ha un prezzo di listino di €7.900 mentre il J12 Paradoxe Diamonds H6500 limitato a 20 esemplari costa €150.000.

Altri approfondimenti sul sito chanel.com.

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Salve,a parte il movimento di manifattura, credo che da sempre Maison come Chanel nel rapporto qualità prezzo non siano il massimo,soprattutto x chi sugli orologi investe.ma voi con 150000 euro davvero comprereste questo Chanel? Allora forse non ci capisco niente io.E lo dico sempre da orologiaio. Buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest