Il magazine online di Orologi di classe

Confronto: Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue Vs Planet Ocean 600M

Recensione-confronto tra due degli Omega Seamaster pù rappresentativi

di Massimo Scalese 6 MIN LETTURA

 

10

di Massimo Scalese 6 MIN LETTURA

 

10

Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue Vs Planet Ocean 600M

Nel 2023 la collezione Seamaster di Omega compie 75 anni, e per celebrare questo importante anniversario il marchio ha lanciato a fine giugno una serie speciale Summer Blue ispirata dai fondali del mare.

Due tra gli orologi più rappresentativi della collezione sono il Seamaster Diver 300M Summer Blue e il Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue. Queste edizioni speciali offrono un’interpretazione nuova e colorata.

Il Seamaster Diver 300M è stato lanciato nel 1993 ed è diventato famoso due anni dopo come orologio di James Bond. Con il suo quadrante ondulato e le lancette scheletrate, ha caratterizzato molta dell’estetica sport-lusso moderna di Omega.

Il Planet Ocean 600M è approdato nella gamma Seamaster nel 2005 come uno strumento da immersione avanzato. La sua robusta cassa, i tocchi di arancione e la valvola per l’espulsione dell’elio lo hanno subito inquadrato come un modello professionale.

Sebbene siano molto diversi tra loro, entrambi esprimono bene il DNA dei subacquei di Omega. Ora in questa recensione live daremo uno sguardo insieme più da vicino a come il Seamaster Diver 300M Summer Blue si confronta con suo fratello Planet Ocean 600M.

Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue

Credo che con i colori anniversario il Seamaster Diver 300M Summer Blue sia diventato più raffinato. Al solito la sua cassa in acciaio inossidabile da 42mm abbina finiture spazzolate e lucide. Lo spessore di 13,6mm è più che accettabile per un orologio dall’animo sportivo e le sue proporzioni sono slanciate.

orologio Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue

Al posto di un vetro in zaffiro il fondello inciso raffigura Poseidone con i cavallucci marini, simbolo dell’eredità marittima di Omega. All’interno batte il movimento automatico Master Chronometer Caliber 8800 che offre una riserva di carica di 55 ore.

Sebbene le dimensioni corrispondano ai normali Diver 300M, è il tema Summer Blue a distinguere questa speciale referenza. La lunetta con un inserto in ceramica blu presenta la grafica da immersione in smalto a contrasto.

quadrante Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue

Intorno, un quadrante in ceramica blu testurizzato mostra un gradiente fumé che si scurisce ai lati. I motivi ondulati caratteristici dei Diver 300M sono incisi sulla superficie. Le lancette scheletrate e gli indici applicati sono riempiti con Super-LumiNova blu per un look coerente.

Alle ore 6 c’è la consueta finestra della data che senza disturbare l’estetica fornisce un’indicazione pratica. Grazie a un cristallo di zaffiro anti-riflesso, il Diver 300M Summer Blue canalizza subito lo sguardo a cogliere tutti i dettagli.

In questa recensione ho provato il modello con cinturino in caucciù che con €6.500 è anche il Summer Blue più economico, ma a €6.800 è disponibile anche con bracciale in acciaio.

Omega Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue

Negli ultimi anni Omega ha un po’ trascurato questo Seamaster tenendolo lontano dai riflettori, ma eccolo di nuovo brillare grazie ai nuovi colori estivi.

Il Planet Ocean 600M Summer Blue offre l’indistruttibile anima che ti aspetti da un subacqueo di grado professionale, ma a sorpresa stavolta si è fatto vedere con una cassa in acciaio inossidabile da 39,5mm più leggera e adatta a polsi più piccoli.

orologio Omega Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue

Quest’ultima mostra una finitura solo spazzolata. Con uno spessore di 15mm, le sue proporzioni confessano la capacità a resistere a importanti pressioni sottomarine.

All’interno batte sempre il calibro Master Chronometer Caliber 8800 di Omega, decorato con Côtes de Genève arabescate che, come in tutta la linea commemorativa, purtroppo non sono visibili.

La lunetta rotante unidirezionale emette un clic netto e avanza precisa con un totale di 120 scatti. Il suo inserto in ceramica blu contrasta con le tinte più chiare che appaiono all’interno.

lunetta ceramica Omega Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue

Il quadrante blu soleil incorpora un trattamento PVD gradiente che sfuma dai bordi blu scuro a un centro blu brillante. Seguendo il raziocinio del tema Summer Blue, essendo il doppio impermeabile rispetto al 300M mostra una tonalità nel complesso leggermente più scura, la stessa che s’incontrerebbe man mano che ci si spinge in acque più profonde.

Toni più chiari di blu proseguono sulle lancette e sugli indici riempiti con un lume speciale. La finestrella della data è anche qui discreta nonostante la canonica posizione a ore 3, anche se meno visibile del Seamaster precedente.

Attraverso il cristallo di zaffiro, la semplice rappresentazione dell’ora su cui Omega si è sempre concentrata in questo modello offre una leggibilità immediata. Come tutti gli esemplari Summer Blue il fondello inciso raffigura il dio del mare greco e il suo tridente, un elemento che nella sua fattura trovo meraviglioso.

fondello inciso Omega Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue

Offerto esclusivamente con un bracciale in acciaio, il Planet Ocean 600M Summer Blue che con questa veste appare inaspettatamente elegante, continua come sempre a concentrarsi sui suoi doveri professionali. La resistenza all’acqua è di 600 metri. Costa €8.100.

Confronto

Pur condividendo il tema cromatico dell’anniversario dei 75 anni del Seamaster, il Diver 300M e il Planet Ocean 600M differiscono in molti particolari.

In termini di pura dimensione, la larghezza della cassa del Planet Ocean di 39,5mm è più compatta rispetto al Diver 300M di 42mm. Tuttavia, con uno spessore di 15mm, il Planet Ocean ha proporzioni più spinte. Ovviamente anche per un uso estremo i 300 metri del primo sono più che sufficienti.

spessore Omega Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue

Le lunette unidirezionali sono diverse. Il Diver 300M ne presenta una maggiorata che s’impugna tramite larghi solchi, mentre nel Planet Ocean è zigrinata da classico sub. Entrambi incorporano inserti in ceramica blu, ma quella del Diver 300M spicca per una grafica più dettagliata e sovradimensionata.

I quadranti sono tutti e due blu ma si distinguono per diverse lavorazioni. Il Diver 300M mostra un motivo ondulato inciso e un gradiente fumé. Il Planet Ocean invece utilizza un effetto sunburst e una finitura gradiente PVD.orologi Omega Seamaster Summer Blue quadranti

La leggibilità rimane eccellente su entrambe le edizioni con lancette scheletrate nel primo e più in stile vintage nel secondo. Simili nei toni gli indici applicati sono di forma completamente differente e riempiti con Super-LumiNova blu.

Spettacolare come sempre la visione notturna dei Seamaster con la lancetta dei minuti che si distingue per la Super-LumiNova color verde.

Super-LumiNova Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue Vs Planet Ocean 600M

Hanno lo stesso movimento automatico Omega Caliber 8800 Master Chronometer con specifiche e prestazioni speculari:

  • Scappamento Coassiale
  • Certificazione METAS
  • Antimagnetico sino a 15.000 gauss
  • Spirale in silicio
  • Carica bidirezionale
  • Riserva di carica 55 ore
  • Movimento rodiato decorato rifinito con côtes de Genève arabesche

Eppure le loro personalità divergono: da una parte hai un subacqueo di lusso versatile, dall’altra un orologio da immersione estremo vecchia scuola. Entrambi per essere degli Omega e per le loro caratteristiche non sono così cari.

Opinioni

Con le tonalità estive ed acquatiche tutte le 11 referenze che compongono i Seamaster del 75° anniversario hanno qualcosa di magico. Le nuance di blu sono diverse dalle solite: qui sembrano attrarre la luce.

al polso Omega Seamaster Diver 300M Summer Blue

Il Diver 300M Summer Blue perpetua l’immagine dell’orologio di Bond con il solito quadrante ondulato ma con una palette che lo rende più esclusivo.

Dall’altra parte il Planet Ocean 600M Summer Blue fa onore al suo nome sia come strumento oceanico che come sub ispirato agli orologi d’epoca ed è interessante per la sua nuova taglia di 39,5mm.

al polso Omega Seamaster Planet Ocean 600M Summer Blue

Quindi quale Omega Summer Blue scegliere? A differenza di altri orologi subacquei monotematici la collezione Seamaster è così diversificata che è difficile che ciascuno non riesca a trovare la sua visione.

Nella valutazione bisogna comunque tener presente anche la differenza di prezzo: per confrontarli alla pari i 6.900 euro del primo in versione braccialata, contro gli 8.100 euro del secondo.

Io scelgo il Planet Ocean.

Sicuramente è un Seamaster meno riconoscibile del più popolare 300M, ma di lui mi piace sia il suo look tradizionale sia che si vede anche da lontano che è un diver professionale. E poi coglierei al volo le sue dimensioni più adatte al mio polso.

Tu quale dei due preferisci? Fammelo sapere in un commento.

SCOPRI DI PIÚ

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Buongiorno Massimo
    Sono Omega, per cui, tra il meglio sul mercato in fatto di Diver.
    Ogni commento penso sia superfluo.
    Sono uno spettacolo, sia partendo dal movimento (il co-axial lo conoscono ormai tutti), sia nella costruzione generale del prodotto.
    Per come la vedo io, finalmente hanno fatto una misura “umana”.
    Il planet ocean mi è sempre piaciuto, ma quando l’ho provato al polso mi sono spaventato.
    Era il modello dedicato ai giochi olimpici di Pyeongchang 2018.
    Con i suoi 43,5 mm al mio polso mi è sembrato enorme.
    Colpa forse della differenza tra il diametro della cassa e il cinturino, secondo me troppo stretto per la cassa.
    Questo Summer Blue con i suoi 39.5 mm e il gioco di azzurro, blu, grigio è una meraviglia.
    Appena riesco una prova al polso la faccio e magari chissà…..

    Grazie

    1. Ciao Massimo secondo me il Planet Ocean 600 mt vecchio modello arancione 43.5 mm ha 1 fascino irresistibile assolutamente e sempre Planet Ocean Valerio

  2. Le linee vintage non mi fanno impazzire, preferisco il 300M. Certo che se c’è da aspettare prima che te lo consegnano come per gli Ultra Deep stiamo freschi..

    1. Ci sta 🙂 Guarda caso quando a fine luglio ho ricevuto gli orologi da provare ho fatto la stessa tua domanda a Omega.. Mi è stato risposto (da verificare in quanto non sono Omega) che nelle loro boutique dovrebbe esserci una certa disponibilità addirittura in pronta consegna. Nel caso avessi una conferma, poi torna qui a dirlo in un commento!

  3. D’accordissimo: bisogna sempre provare un orologio, comunque sul mio polso che normalmente può accogliere dimensioni sino a 41/42mm calza bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest