Il magazine online di Orologi di classe

Grönefeld Parallax Tourbillon quadrante acciaio e versione firmata Kees Engelbarts!

I fratelli Grönefeld presentano due speciali Parallax Tourbillon - l'orologio in grado di annullare il fenomeno del parallasse - uno con un particolare quadrante in acciaio lavorato, l'altro pezzo unico realizzato dall'incisore Kees Engelbarts.

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

0

Grönefeld Parallax Tourbillon sihh 2018
Grönefeld Parallax Tourbillon – quadrante in acciaio inox

Messaggio ai fortunati che Venerdì 19 gennaio prossimo riusciranno a entrare al SIHH nella giornata aperta al pubblico: tra i tredici marchi indipendenti che occupano il Carré des Horlogers non mancate assolutamente i fratelli Grönefeld, Alta Orologeria stratosferica condita con la tipica flemma amichevole degli olandesi. Bart e Tim espongono al Salone dell’Alta Orologeria due fantastiche versioni del loro celebre Parallax Tourbillon uno tra i più innovativi tourbillon presentato negli ultimi anni che ha fatto la sua prima apparizione nel 2014: una con cassa e quadrante in acciaio, la seconda un esemplare unico con cassa in oro rosso decorata dal connazionale e grande specialista di incisioni Kees Engelbarts.

Che cos’è il Parallax Tourbillon?

Grönefeld Parallax Tourbillon è un tourbillon volante genuino al 100%, variante del meccanismo di Breguet inventata nel 1920 dal maestro orologiaio Alfred Helwig docente alla Scuola di Orologeria di Glashütte. Questa gabbia – letteralmente appesa al movimento da una sola parte – permette una visuale pressoché totale sul meccanismo regolatore regalando a chi lo osserva emozioni che vi assicuro sono indescrivibili.

Parallax Tourbillon 2018 quadrante acciaio

Il nome Parallax (in italiano parallasse) deriva dal fenomeno che ha spinto i due fratelli a pensare come ottenere una precisione della leggibilità della lancetta dei secondi che anche al momento in orologeria non ha ancora uguali.

Si dice parallasse l’effetto che viene a crearsi quando un oggetto sembra spostarsi rispetto allo sfondo se si cambia il punto di osservazione. (fonte WikipediA)

Per ridurre al massimo la possibilità di mal interpretare la posizione della sfera dei secondi centrale, quando osservandola si creano appunto le condizioni di parallasse, essa è stata posizionata in modo da muoversi praticamente incollata all’anello che reca incisi gli indici. Inoltre il ponte del bilanciere, che come ho scritto sopra ha un solo braccio, rimane durante la sua rivoluzione di 360° che impiega un minuto sempre parallelo alla lancetta dei secondi centrale.

Geniale. Oggi grazie alla tecnologia in Alta Orologeria si possono fare miracoli, ma la differenza reale la si fa solo con una grande visione. Ecco spiegato anche perché, al contrario di quanto solitamente accade, il tourbillon di Bart e Tim non si accontenta della sua gabbia per indicare i secondi.

Grönefeld Parallax Tourbillon

Ma le particolarità di questo segnatempo non sono finite qui. Dentro al Parallax Tourbilon, che ha una cassa di 43 mm, i fratelli Grönefeld hanno sviluppato un movimento meccanico che possiede un pignone e una ruota aggiuntivi in modo da rendere superfluo l’inserimento della molla della frizione per i secondi centrali che avrebbe sottratto ulteriore energia; una caratteristica che migliora il trasferimento di energia dai bariletti allo scappamento e contribuisce così a una maggiore precisione di marcia nell’arco di tutte le 72 ore di autonomia.

Questo segnatempo altamente artigianale possiede un’ulteriore chicca. Per impostare l’ora invece che estrarre la corona verso l’esterno, azione che i due orologiai indipendenti sottolineano essere suscettibile nel tempo di rottura dell’albero, nel Parallax Tourbilon essa viene premuta.

Un indicatore sul quadrante mostra la funzione selezionata: “W” che sta per “wind” significa che la corona è regolata per dare la carica o “S” come “set” che si può procedere alla messa in ora. Quando viene selezionata la funzione di impostazione dell’ora, sia il ponte della gabbia del tourbillon sia la lancetta dei secondi centrale si resettano a zero. Abbiamo quindi arresto di secondi e tourbillon.

Forse, il quadrante più robusto mai creato sinora

La filosofia di Bart e Tim è sempre stata quella di realizzare segnatempo che oltre a presentare fini complicazioni – come il loro recente Remontoire – possano anche durare a lungo. Per questo motivo i loro caratteristici ponti del movimento sono in acciaio inox.

Al SIHH 2018 Grönefeld lancia il Parallax Tourbillon con un quadrante dello stesso materiale comunemente usato da tutti per le casse. Non solo robusto, esso è sottoposto a diverse operazioni come la martellatura (in inglese frosted), la sabbiatura, la lucidatura e la venatura che si esprimono in diverse sfumature di grigio.
Per il grande numero di lavorazioni che si deve affrontare, il quadrante in acciaio non fa parte della normale collezione Parallax ed è disponibile solo su richiesta.

Il Grönefeld Parallax Tourbillon Kees Engelbarts edition

Kees Engelbarts è uno dei più grandi incisori che presta la sua opera nel campo orologiero. Ho scritto molto di lui, della sua abilità nel realizzare quadranti con la tecnica Mokume Gane, e dei suoi pezzi unici. Stimo molto Kees e siamo sempre in contatto.

Engelbarts ha realizzato per i due fratelli Grönefeld un Parallax Tourbillon pezzo unico (sicuramente commissionato e già venduto) con profilo ricamato a mano come solo egli è capace di fare.

Meglio passare la palla alle immagini.

Grönefeld Parallax Tourbillon Kees Engelbarts Grönefeld Parallax Tourbillon Kees Engelbarts Grönefeld Parallax Tourbillon Kees Engelbarts

 

Anche in questo caso il quadrante è del nuovo tipo in acciaio inox. Visita il sito web dei fratelli Grönefeld e quello di Kees Engelbarts.

Per concludere i prezzi piuttosto alti ma in linea con il livello delle opere. Grönefeld Parallax Tourbillon in acciaio con quadrante in acciaio costa € 160.000, mentre il pezzo unico con cassa in oro rosso incisa da Engelbarts costa € 220.000. I prezzi sono prima delle tasse.

Dal Carré des Horlogers area del SIHH 2018 per ora è tutto.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close