Il magazine online di Orologi di classe

Pezzo Unico: Ulysse Nardin SuperCat John-Mikaël Flaux (Foto)

Foto Report: Ulysse Nardin SuperCat By by John-Mikaël Flaux, da Baselworld 2016 un catamarano concept orologiero pezzo unico.

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

2

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

2

Da Baselworld ecco qualcosa di veramente unico.

Quattro anni fa navigando su un forum di orologeria francese scoprii John-Mikaël Flaux un ragazzo di soli 21 anni che, nel tempo rimasto libero dagli studi dell’ultimo anno del “Diplôme des Métiers d’Art” alla scuola Edgar Faulle, costruiva tourbillon e orologi concept dal metallo grezzo.

Dal 2012 molte cose sono cambiate: John-Mikaël – ritenuto da tutto l’ambiente un enfant prodige – lavora da qualche anno in Ulysse Nardin che non si è lasciato scappare il suo incredibile talento.

Ecco un foto report di SuperCat concept orologiero per ora pezzo unico da egli realizzato negli atelier della Maison di Le Locle. Si tratta di un “catamarano orologiero” cui movimento meccanico custom fornisce l’ora, un secondo fuso orario e l’indicazione della riserva di carica di 8 giorni.

John-Mikaël Flaux SuperCat 1

John-Mikaël Flaux SuperCat 2 John-Mikaël Flaux SuperCat 3 John-Mikaël Flaux SuperCat 4 John-Mikaël Flaux SuperCat 5 John-Mikaël Flaux SuperCat 6
John-Mikaël Flaux SuperCat 7
John-Mikaël Flaux fa con ruote, molle e leve tutto ciò che vuole, Seguirà un articolo con altre immagini e informazioni che raccoglierò dal nostro appuntamento di  Mercoledì 23 marzo al salone di Basilea.

Per maggiori informazioni visita la sua pagina web jmhorlogeriecreations.wifeo.com e il sito ufficiale Ulysse Nardin.

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Però… veramente notevole, non vorrei esagerare, ma per me questo orologio e’ come un opera d’arte. Se questo talento così giovane e’ capace di tanto, più avanti voglio aspettarmi meraviglie ancora più grandi. Bravo.
    Ciao a tutti.

    1. Grazie per il tuo commento Filippo! Oggi a Basilea ho incontrato John-Mikael e posso confermarti che hai ragione: nel futuro ne vedremo davvero delle belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest