Il magazine online di Orologi di classe

3 domande a Vincent Perriard CEO TechnoMarine

Pre Baselworld 2010: Intervista a Vincent Perriard, giovanissimo CEO di TechnoMarine orologi, ha iniziato da pochi mesi la "Revolution" del marchio

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

0

Oggi Orologi di Classe intervista Vincent Perriard da qualche mese CEO di TecnoMarine – Genève. A soli 41 anni Vincent ha alle sue spalle una carriera di tutto rispetto iniziata in Audemars Piguet, proseguita con Hamilton (Swatch Group), per arrivare alla carica di Presidente alla CONCORD (gruppo LVMH Watch & Jewelry) . Durante quest’ultima esperienza lavorativa ha lanciato la linea C1 “miglior design al Grand Prix de Genève 2008” che successivamente, a Baselworld 2009, ha stupito l’intero mondo orologiero con “la bomba” QuantumGravity.

contaminuti: Vincent come ti trovi nella tua “nuova casa”? Sembra che nel percorso della tua brillante carriera tu abbia iniziato con marchi dallo stile classico e, passo dopo passo, tu abbia raggiunto un mondo quasi esclusivamente high-tech…

Vincent Perriard: Grazie, il lusso è nel mio sangue e amo le sfide. Adoro quella di TechnoMarine perché porteremo molto valore aggiunto al marchio facendolo diventare attraente, forte, trendy, MA anche abbordabile. Vogliamo proporre un brand che sia veramente fantastico, ma anche non troppo caro. Per fare ciò abbiamo assunto le migliori teste provenienti dal segmento del lusso per impegnarci a ottenere un elemento-prezzo aggressivo pieno di molti contenuti orologieri.

c.m.: Il conto alla rovescia di 113 giorni sul sito web TechnoMarine, sta per finire. Sarà sufficiente questo breve periodo per fare una vera “Revolution”?

V.P.: Prevediamo il nuovo posizionamento di TechnoMarine in 2 step: il primo passo è il 2010 dove ci siamo dati l’obiettivo di rielaborare 115 prodotti della collezione: nuovi design, nuove funzioni, nuove idee. Usciremo anche con un look totalmente nuovo (nuove campagne pubblicitarie, un nuovo logo, nuove strategie di marketing). Infine stiamo rivedendo i mercati (l’Italia sarà lanciata a Basilea durante l’imminente evento di Baselworld 2010) e ristruttureremo la nostra intera rete di distribuzione mondiale.

c.m.: Acqua, bolle e divertimento… potranno un giorno essere collegate alle “complicazioni”?

V.P.: Si… e anche molto più sorprendenti di questo… ma nel 2011…

In bocca al lupo Vincent, la prossima settimana sarà già Baselworld 2010!

contaminuti

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest