Il magazine online di Orologi di classe

Baselworld 2010 – The End

Resoconto finale di Baselworld 2010, la più grande esposizione dell'anno

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

0

In questo momento mi trovo ancora a Basilea: la fiera-evento più grande del mondo ha chiuso i battenti. I dati ufficiali riportano una presenza di 100’700 visitatori provenienti da tutti i continenti, esattamente da 100 Paesi: i numeri segnano un +7% rispetto all’anno precedente.

Per quello che riguarda la mia sensazione personale (sono a Basel da domenica 21 Marzo c.m.) e per quanto anche sentito dalle parole di chi era lì da ben dieci giorni, nel weekend e fino a l’altro ieri c’era in effetti una grandissima affluenza. Ovviamente tantissime le novità su tutti i fronti. Da segnalare anche qualche assenza forse più per ottimizzazione del budget di promozione: a essere sempre malpensanti o pessimisti anche l’obiettività viene meno…

In sostanza quasi tutti hanno presenziato al più grande evento mondiale dell’anno “mantenendo la posizione”. Qualche esempio nell’alto di gamma, il segmento che più ci interessa: Rolex, che ha l’onore di essere da sempre forse la più (soprattutto per il numero di persone) “desiderata”, era attesissima con il nuovo Submariner, ma la casa coronata ha puntato in realtà buona parte dei suoi obiettivi di fatturato dell’anno 2010 sul Tudor Heritage Chrono, più abbordabile, ma anche applauditissimo dai partecipanti allo show.

Nella parte “futurista” dell’Alta Orologeria piccoli ma qualitatevoli brand come MB&F, Christophe Claret, URWERK, Cabestan, Ladoire, Hautlence non hanno mancato di esporre le novità dell’ultima ora.

Per gli orologiai indipendenti segnalo il lavoro di nomi come Speake-Marin, Romain Gauthier e Pita: ognuno interpreta diversamente la sua professione e quindi non sono paragonabili tra di loro. Solo un episodio: negli occhi di Aniceto Pita la soddisfazione incontenibile per l’attenzione riservata al suo Pita Oceana.

Marzo è quasi finito, ma con esso praticamente tutte le esposizioni più importanti del 2010: abbiamo ancora 9 mesi per parlare di Baselworld 2010 e delle novità che ancora la passione per gli orologi da polso ci riserverà!

contaminuti

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest