Il magazine online di Orologi di classe

HABRING2 CHRONO COS: semplicemente complicato

Perchè HABRING2 CRONO COS non solo è un cronografo unico, ma anche complicato come nessun altro. Recensione con foto live e prezzo.

di Denny Grigolo 4 MIN LETTURA

 

4

di Denny Grigolo 4 MIN LETTURA

 

4

Recensione HABRING2 CHRONO COS
HABRING2 CHRONO COS live

Per un appassionato la scelta di un segnatempo è sempre una questione molto soggettiva.

Ad oggi, il mercato propone un infinita quantità di modelli, dai solotempo ai pluricomplicati per tutte le tasche ma soprattutto per ogni esigenza.

Mi soffermo un po’ a ragionare soprattutto sull’ultima questione: che esigenze ho attualmente?…beh, mi manca un crono!!!

CHRONO COS lato

Risposta banale probabilmente (per molti), ma non per me, perché tra le mie esigenze ce n’è una particolarmente spinosa: sono esigente…forse troppo!

Raggruppo le idee: cerco un crono affidabile (sia per la cronometria che per la facilità di recupero dei componenti in un eventuale rottura futura) e di dimensioni accettabili per avere una buona lettura istantanea.

E fin qui ho ancora un immenso campo di scelta, ma…lo voglio innovativo, poco visto ed unico nel suo genere! Cosa da non trascurare, il budget, limitato sotto i 10mila €!

Ora la ricerca diventa dura. Improvvisamente il campo immenso diventa una piccola scatolina.

Sapevo non sarebbe stato facile, i miei criteri forse son da rivedere, eppure una scatolina c’è, pronta a svelarsi in tutta la sua unicità: HABRING2 Chrono COS.

CHRONO COS quadrante

Le mie esigenze hanno attinto da uno degli orologiai indipendenti più interessanti degli ultimi 10 anni.

Austriaco DOC, Richard Habring, dapprima stella di IWC e A. Lange & Sohne dove spicca per le sue immense capacità tecniche, fonda insieme alla moglie Maria Kristina nel 2004 HABRING2, una realtà di nicchia molto interessante dell’ultimo decennio, sia per contenuti che per prestigio (unici austriaci a vincere un GPHG).

Ma ritornando alla mia scelta…
Ad un primo sguardo superficiale, sempre un orologio ordinario…ma questo crono è davvero una chicca: misura 42mm di diametro per 13,5mm di spessore, la cassa è di stampo classico ed è in acciaio (ma a richiesta può essere fatta in titanio), lunetta a due gradini, vetro zaffiro e spazio tra ansa-ansa di 22mm.

Il quadrante in questo caso è bianco (ma dalle brochure e dal web ho visto diverse colorazioni) con sfere ed indici azzurrati alla fiamma, contatore dei secondi ad ore 9 mentre il contatore dei minuti del crono è inserito ad ore 3, la lancetta dei secondi del crono è invece in posizione centrale.

meccanismo COSAnimato dall’affidabilissimo Valjoux 7750 carica manuale (ma si può avere anche automatico), riserva di carica 48h, il Chrono COS trova la sua unicità (brevettata) nel funzionamento cronografico. Infatti, a differenza di tutti gli altri crono, non ha i classici 2
pulsanti posizionati sopra e sotto alla corona di carica, ma espleta la funzione tramite quest’ultima, ecco da dove deriva l’acronimo COS ( Crown Operation System).

Lasciando la corona in posizione neutra (quindi senza doverla estrarre), la si ruota in senso antiorario per circa un paio di mm fino al raggiungimento del primo scatto: il crono è in funzione.

Per stopparlo basta semplicemente far girare la corona in senso orario fino allo scatto in posizione neutra.

Infine per azzerare il tutto, da posizione neutra ruotando la corona per circa un paio di mm in senso orario, si arriva fino allo scatto: il crono si è azzerato.

Chrono COS alto

Per i più smaliziati, voglio sottolineare la semplicità del funzionamento, gli innesti sono morbidi e precisi senza laschi fastidiosi, inoltre difficilmente si riesce ad attivare il crono in maniera fortuita.

Un sistema semplice, che non richiede leve o sistemi particolarmente complicati ma una semplice ruota fissata all’estremità dell’alberino di carica che va ad innestarsi in una cremagliera collegata alla cronografia.

Avendo solo la corona che agisce per la cronometria, si riducono le possibilità di infiltrazioni d’acqua e l’eventuale malaugurata rottura dei pulsanti dei classici crono…direi personalmente che non si tratta affar da poco.

HABRING2 Chrono COS foto ambient

Ritorno a me, alla mia personalissima scelta e ad alle mie esigenze esigenti per un cronografo unico al mondo, è deciso: HABRING2 Chrono Cos, semplicemente complicato.

Maggiori informazioni sono disponibili sull’apposita pagina del sito HABRING2.

Aggiornamento del 26 agosto 2016.

Ecco il prezzo di listino aggiornato di HABRING2 Chrono COS
Chrono COS ² (automatico o manuale) Acciaio A08COS € 5.850
Chrono COS ZM ² (automatico o manuale) Acciaio A08COS ZM € 6.150

Per conoscere tutte le caratteristiche basta cliccare su questo link.

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Da ricordare anche che il sistema C.O.S. evita il tipico salto della lancetta all’ avvio senza avere l ‘ innesto a frizione verticale.

  2. È verissimo Denis, ho dimenticato di aggiungere questo importante particolare!
    Non avendo l’innesto verticale,il crono parte immediatamente lineare senza far fare lo scatto iniziale alla sfera preposta! A diversità dei classici Valjoux 7750!
    Chiedo venia e ti ringrazio per averlo ricordato!
    Denny

  3. Molto bello ed elegante, ma il prezzo esatto? Quadrante, lancette, cinturino, cassa, come sono fatte?

    potreste descriverle?

  4. Il prezzo del modello recensito è di 5850€
    La cassa è in acciaio, 42mm di diametro per 13,5mm di spessore!
    Le lancette e gli indici in questo caso specifico sono di color azzurro/blu scuro in base all’inclinazione verso la luce (vengono azzurrate alla fiamma).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest