Il magazine online di Orologi di classe

A. Lange & Söhne LANGE 1 Tourbillon Calendario Perpetuo

Uno degli orologi più belli e complicati in assoluto apparsi quest'anno al SIHH 2012, e per ora il Lange 1 più complicato.

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

3

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

3

Orologio novità 2012 A. Lange & Söhne riunisce nel Lange 1 due classiche e fini complicazioni come il tourbillon e il calendario perpetuo.

A. Lange & Söhne LANGE 1 Tourbillon Calendario Perpetuo

Con Il quadrante delle ore decentrato il Lange 1 è predisposto a fornire una visione del calendario molto chiara. Tra l’altro la manifattura ha pensato di disporre l’indicazione dei mesi su un anello posto nella parte distale del quadrante, scelta che ha il vantaggio di non ostacolare minimamente la lettura dell’ora. Il tourbillon, con dispositivo di arresto dei secondi brevettato, invece è menzionato frontalmente con una scritta a ore 12, ma è visibile solo attraverso il fondello trasparente.

I tecnici A. Lange & Söhne hanno disposto per la prima volta in un orologio da polso i mesi su un contatore circolare esterno. Nel suo lato non visibile è dotato di avvallamenti differenti in funzione della lunghezza dei mesi nonché di una ruota dentata che ne regola il funzionamento.

Anello dei mesi e altri particolari del calendario perpetuo

Per questa nuova soluzione è stata depositata una domanda di brevetto. Tutti gli indicatori del calendario perpetuo – Grande Data, giorno della settimana retrogrado, anello dei mesi, anno bisestile e indicazione della fase lunare – avanzano con uno scatto istantaneo. Il meccanismo richiederà di essere regolato manualmente soltanto il 1° marzo dell’anno 2100. Le fasi lunari hanno l’accuratezza di perdere solo un giorno ogni 122 anni.

Il tourbillon volante, variante della complicazione nata proprio in Sassonia, compie una rotazione completa in un minuto. Il meccanismo della regolazione dei secondi – brevettato -permette estraendo la corona di bloccare il bilanciere per una precisa messa in ora.

Monta il Calibro L082.1 a carica automatica, funzione non comune per un movimento meccanico che deve muovere due complicazioni di per sé molto avide di energia. Infatti, le specifiche parlano di un rotore appesantito molto sensibile al movimento del polso; una massa oscillante di platino sul bordo esterno del rotore apporta al meccanismo un impulso supplementare ottenuto dalla maggior densità del materiale rispetto all’oro. La riserva di carica è di 50 ore e, secondo quanto detto prima, sarebbe ottenuta e mantenuta tale, in breve tempo. E’ un approccio diverso alla necessità di forza costante che ogni tourbillon necessita per definizione.

Detto questo, il Lange 1 Tourbillon Calendario Perpetuo si esprime nelle finiture al solito di altissimo livello. Il ponte del tourbillon e il semiponte della ruota intermedia sono incisi a mano, i quattro castoni d’oro avvitati sono fissati da quattro viti brunite termicamente.

La parte superiore della gabbia del tourbillon, non visibile dal quadrante, è rifinita in modo ancora più accurato e meticoloso: la lucidatura in nero su un elemento così piccolo, angolato e complesso, può richiedere giorni di lavoro. Il perno al quale si ancora il tourbillon ha un copriperno in purissimo diamante.

Calibro L082.1

Lange 1 Tourbillon Calendario Perpetuo è l’esemplare finora più complesso della famiglia Lange 1, senz’altro uno dei più begli orologi presentati quest’anno al SIHH 2012. E’ disponibile con una cassa di 41,9 millimetri in platino o in oro rosa massiccia. Nella versione in platino verrà costruito in soli 100 esemplari.

contaminuti

 

Articoli correlati

Commenti

  1. L’idea dei mesi indicati da un disco perimetrale (scusate l’analogia ma ricorda il freno a disco anteriore di una Buell )è geniale. Addirittura più bello da vedere il retro con tutte le lavorazioni tipiche di casa Lange. Il quadrante è fantastico nella sua pulizia ed equilibrio. Orologio favoloso sia nella forma che nella sostanza.

    1. Un gran bella analogia – almeno così credo Marco! Tra l’altro – non me ne voglia a male la Maison – in generale proprio per questo meraviglioso orologio – si potrebbe fare un parallelismo con la moto sportiva motorizzata HD (e senza mancare di rispetto a chi non gradisce le moto di Eric Buell.. o per i puristi del marchio di Glashutte), Entrambe – per Lange Sohne forse solo in questo caso – sono esempi di meccanica agli estremi. Questo Lange 1 ha con se’ un indicazione del mese davvero unica, con quel complicaro disco periferico con scalini di diversa lunghezza – altra estremità (come faceva anche Breguet al tempo che costruiva i suoi orologi da tasca) nasconde nel fondello una complicazione meravigliosa come il tourbillon volante! Grazie Marco!

  2. Orologio meraviglioso, come del resto la maggior parte, se non tutti , gli orologi del marchio. Perche’ a Bologna non abbiamo un rivenditore autorizzato A.Lange & Sohne ?….ci passerei tutti i giorni a rifarmi gli occhi. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close