Il magazine online di Orologi di classe

Nuovo Rolex Deepsea 2018: Prezzo, Caratteristiche, Recensione

Quest'anno a Basilea ha fatto il suo ingresso il nuovo Rolex Deepsea 2018, un Sea-Dweller esteticamente uguale al Deepsea Challenge apparso nel 2014 per commemorare l'impresa del regista John Cameron. Scopriamolo insieme in questa recensione con prezzo, caratteristiche e foto live.

di Massimo Scalese 5 MIN LETTURA

 

35

di Massimo Scalese 5 MIN LETTURA

 

35

 

Rolex Deepsea 2018

Dopo la versione anniversario dello scorso anno ecco il nuovo Rolex Deepsea 2018. La Maison conferma il suo classico copione: la new entry clou dell’anno prima prosegue a far parlare di se anche negli anni a venire con nuove versioni che portano piccoli miglioramenti.

Ultimamente Rolex sembra riservare più attenzione ai suoi subacquei professionali che al Submariner: è del vicino 2014 il Challenge Deepsea D-Blue versione commemorativa protagonista nell’immersione effettuata dal regista James Cameron nella fossa delle Marianne, caratterizzata dallo speciale quadrante degradé blu. Lo stesso che riporta questa novità che andrò a recensire ma che quindi diventerà, a prescindere da lunghe liste d’attesa, comprabile da chiunque.

Indice

Rolex Deepsea 2018

Il primo punto che a Baselworld 2018 ha tranquillizzato gli appassionati non riguarda il Deepsea. Dopo il modello scritta rossa del 2017 tanti avevano ipotizzato in un nuovo passo per le dimensioni delle casse di tutti gli Oyster Perpetual sportivi a venire, fatto (per ora) smentito dal nuovo GMT Master II, novità top del brand per il 2018 che continua per fortuna a essere da 40 mm.

Rolex Deepsea 2018

In breve il Deepsea 2018 è dotato di una nuova cassa, sempre da 44 mm, con le carrure ridisegnate che altro non sono che i fianchi del solido profilo in acciaio Oystersteel cui distinguono tutti i subacquei subacquei professionali della casa coronata. Per quanto riguarda il movimento abbiamo l’aggiornamento al nuovo Calibro 3235 e per finire una nuova chiusura per il bracciale Oyster.

Come sempre quando c’è di mezzo Rolex ogni previsione va a farsi benedire. Già nel 2014 era difficile aspettarsi un Deepsea blu ma comparendo in un’edizione speciale tutto passò come piuttosto nella norma.

C’è da dire che quel Deepsea scatenò l’ennesima caccia al Rolex e una volta di più perché negli ultimi tempi i quadranti blu e sfumati in orologeria la fanno da padrone.

Identificato con la Ref.126660 il nuovo Deepsea quadrante blu degradé presenta come il suo predecessore una sfumatura che, man mano che ci si sposta dai lati al centro, dal blu profondo vira al nero.

Massiccio e non per tutti i polsi, gli oltre 5 mm del vetro in zaffiro che si vedono tutti appena inclini un po’ l’orologio, sono accentuati dall’altrettanto spesso rehaut che riporta l’anello con la mitica scritta “ORIGINAL GAS ESCAPE VALVE” a sottolineare la famosa valvola di fuoriuscita dell’elio brevettata da Rolex nel 1967, firma della collezione Sea-Dweller.

Al solito è la cura nel singolo particolare a esaltare anche questo Rolex. Sempre più fedele a quella dei modelli vintage la ghiera graduata girevole per segnare i tempi di immersione realizzata in Cerachrom la ceramica high-tech proprietaria del brand.

Numeri e indici graduati sono in tonalità grigia generati da applicazione di platino con tecnica PVD; tutto come prima. Il Deepsea è impermeabile sino a 3.900 metri anche se la casa garantisce un 25% in più da test eseguiti dalla Comex, la storica ditta specializzata in ingegneria subacquea da sempre partner tecnico di Rolex.

Nuovo Calibro 3235

Come c’era da aspettarselo il nuovo Deepsea monta il Calibro 3235, il movimento più aggiornato di casa Rolex apparso lo scorso anno a bordo del Datejust 41, il classico Oyster in acciaio con datario e ghiera in Rolesor, che nel caso della recensione appena citata era in oro bianco.

 

Deepsea 2018 Cal 3235

Si tratta di un movimento di manifattura che presenta molti passi avanti sia in termini di resistenza agli urti sia nella protezione ai campi elettromagnetici. È dotato dell’ultimo scappamento Rolex Chronergy.

In termini pratici è rilasciato con il certificato di “cronometro superlativo” denominazione proprietaria della Maison per significare che la sua marcia è certificata per una deviazione di al massimo –2 /+2 secondi al giorno testata a movimento incassato.

Leggi anche: Dentro Il Calibro 3255 Il Movimento Rolex che Segna Nuovi Standard “

Caratteristiche e prezzo

Modello
Nome: Oyster Perpetual Rolex Deepsea
Referenza: cassa 126660 | bracciale 98220

Cassa
Diametro: 44 mm
Materiale: Oystersteel
Finitura: Satinata e lucida ai lati
Corona: Triple Lock, avvitata
Ghiera: Girevole unidirezionale acciaio Oystersteel
Fondello: Pieno in titanio grado 5
Lunetta: Disco Cerachrom, numeri e indici platino applicato con tecnica PVD
Vetro: Zaffiro bombato spesso 5,5 mm
Impermeabilità: 3.900 metri
Caratteristiche speciali
Valvola per la fuoriuscita dell’elio
Architettura Ringlock System con anello in acciaio arricchito con azoto

Quadrante
Colore: D-blue (dégradé dal blu notte al nero intenso), laccato
Elementi applicati: Oro bianco 18k
Luminescenza: indici e sfere rivestiti in Cromalight
Lancette: Ore tipo Mercedes, in oro bianco 18 k rivestite in Cromalight

Movimento
Calibro: 3235
Tipo: Automatico con rotore Perpetual a carica bidirezionale
Frequenza: 4 Hz. – 28.800 alternanze/ora
Autonomia: circa 70 ore
Funzioni: Ore, minuti, secondi, data

Bracciale
Tipo: Oyster
Materiale: Acciaio Oystersteel
Finitura: satinata e lucida sui lati
Chiusura: Pieghevole con fermaglio di sicurezza Oysterlock
Caratteristiche speciali
Sistema di allungamento Rolex Glidelock (circa 20 mm, con incrementi di circa 2 mm)
Maglia di allungamento Fliplock (26 mm)

Prezzo: 11.700 Euro

Conclusioni

Questo nuovo Deepsea è ineccepibile.

L’acciaio, pardon l’Oystersteel di questo nuovo Sea-Dweller Deepsea 2018 come sempre fa la differenza, e di pari passo la solita strategia del marchio che io paragono sempre alla filosofia kaizen, o tecnica del piccolo ma continuo miglioramento, da sempre al centro dei pensieri di Rolex.

Rolex Deepsea 2018

Per chi è questo Nuovo Rolex Deepsea 2018?

Per tutti coloro cui piace e che non sono riusciti a comprare il Deepsea Challenge; chi invece l’ha in casa sarà ugualmente contento di questa news perché vedrà crescere presto a vista d’occhio il suo investimento.

Rolex, oltre a realizzare i particolari con cura, in un suo nuovo orologio sportivo studia attentamente quale degli elementi che la ricordano di volta in volta portare avanti.

Ricordi la polemica dello scorso anno circa il Sea-Dweller con scritta rossa e la presenza della data ciclopica?

Se vai a rivedere nella recensione che ho scritto avevo riportato la dichiarazione ufficiale della casa rilasciata a Basel in conferenza stampa per motivare la prima volta della presenza della lente magnificatrice su un Sea-Dweller. I PR del brand avevano pressapoco detto:

Cinquant’anni fa era impossibile costruire un vetro in plastica con lente magnificatrice abbastanza robusto da resistere – anche se separatamente – a due forze opposte: dall’esterno all’interno causa la pressione esercitata dalla profondità, ma anche in senso opposto in fase di decompressione e nonostante la presenza della famosa valvola. È quest’ultima la situazione più critica per il vetro di un diver.

Quindi, visto che gli attuali vetri in zaffiro di oggi sono immensamente robusti (ndr e in questo caso si parla di uno da ben 5,5 mm di spessore) la Maison, pensando a offrire una migliore visibilità dove alle alte profondità è più decisamente più critica, decise nel 2017 di infrangere il mito del vetro completamente liscio del primo subacqueo della storia con valvola di espulsione dell’elio.

Tutto questo ragionamento non fa una piega anche adesso, ma io nel nuovo Rolex Deepsea 2018 non vedo alcuna lente magnificatrice.

 

Rolex Deepsea 2018

Se l’anno scorso Rolex aveva fatto quella dichiarazione, in un contesto di piccole modifiche per migliorare il prodotto quella lente sarebbe dovuta apparire anche qui.

Quelli che se l’erano presa a male ma che hanno finito per comprare lo stesso il Sea-Dweller scritta rossa, oggi saranno nuovamente verdi dalla rabbia, che è diverso dal verde Rolex.

Che dire? Semplicemente Rolex: ogni scelta ha sempre dietro un più che valido anche se misterioso “perché”- e ogni decisione non è mai per sempre.

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Ho il vecchio modello. Ne sei proprio sicuro che crescerà il mio investimento? Io non credo.

    1. Intanto posso dirti, così a naso, che su Chrono24 da dopo Basilea ne sono stati messi in vendita diversi che prima non c’erano. Per carità il prezzo è allineato a quanto stavano prima. Però se aumenta la disponibilità…..

  2. Grazie per il commento! Io dico di si: e al solito molto dipenderà anche da quanto lo terrai.

    1. Salve complimenti x la tua preparazione si legge dalle tue parole la grande passione x il mondo degli orologi.Pur avendo 46 anni gli orologi mi stanno affascinando solo da qualche tempo in particolare il marchio Rolex ,ho acquistato online qualche mese fa un datejust turn-o graph spendendo 6300 euro non ricordo l anno ma ho documenti e scatola originali. Felicissimo del mio acquisto anche perché non presenta alcun segno di usura vorrei chiederti se ritieni sia un buon investimento oppure se con il passare degli anni si vada ad inflazionare.Grazie e buon lavoro
      Luca,

      1. Grazie per le tue parole Luca! Il Turn-O-Graph è un orologio fantastico: uscito nel 1953 come certamente saprai è il “papà” di tutti gli Oyster sportivi ed stato il primo coronato a presentare una lunetta girevole. Io dico che è un ottimo investimento, tuttavia – come sottolineo spesso – qualsiasi segnatempo realizzato da un marchio tradizionale e di qualità lo è alla lunga (più o meno) se non hai fretta di venderlo. Complimenti.

  3. Ho cercato ripetutamente di provare ad indossare e, di conseguenza, acquistare questo gigante degli abissi ma il polso è piccolo per lui. Sarà certamente interessante vedere come la maison ginevrina avrà armonizzato cassa/anse e bracciale. Conoscendo Rolex, assoluta la cura dell’operazione e il risultato finale. Un caro amico, M., sà la mia passione per Rolex e la ricerca, putroppo vana, nella comprensione di come questa casa sia come avvolta da una magia inspiegabile:qualità affidabilità bellezza rivendibilità valore aggiunto marketing? Non bastano a spiegare il fascino. Tornando al nostro S. D. il pezzo è sicuramente bello e affascinante. Molto interessante il calibro.

  4. Rolex è la marca che più si avvicina all’alta orologeria e ha appassionati devoti che applaudono ad ogni novità. Ma puoi spiegarci la continua ricerca di orologi che sopportano profondità che nessun essere umano potrà mai raggiungere. Questo poi con peso, dimensioni e leggibilità alterate dallo spessore del vetro zaffiro. Un Submariner non è più che sufficiente anche per un sommozzatore professionale?
    Grazie Massimo come al solito i tuo articoli sono sempre interessanti e gradevoli da leggere.

  5. Bella osservazione/domanda Claudio! Ti do la mia chiave di lettura… A partire dalla metà dagli anni ’50, l’epoca d’oro dei Submariner, dei Blancpain Fifty Fatoms, degli Squale e di molti altri, sino all’arrivo dei computer da immersione, gli orologi subacquei hanno continuato a evolversi in quanto erano a tutti gli effetti gli unici strumenti professionali da immersione.
    È piuttosto vero quello che dici: oggi quasi nessuno sfrutta oltre il 2,5% delle capacità di impermeabilità di un Rolex Deepsea 2018, e comunque – ripeto chi se lo porta a oltre 100 metri se lo porta per affetto. Ciò perché oggi non si può fare a meno di un computer che calcola in maniera più affidabile, e tenendo conto di mille parametri in più, le tabelle di decompressione di quanto sia in grado di fare una semplice ma amata lunetta girevole.
    Rolex, che è un marchio di Alta Orologeria ma solo inteso come qualità (non nel senso etimologico del termine), porta avanti i Sea-Dweller che sono i suoi sub professionali un po’ come – al di la del grande ritorno che stanno vivendo in questi ultimi tempi – alcuni artisti musicali non hanno praticamente mai smesso di produrre album su vinile; per passione!
    Grazie ancora per il commento!

  6. Ho avuto la referenza 2008 ovviamente quadrante nero; in pratica quali sono le differenze ad esclusione del quadrante bicolore e la scritta verde inferiore già presenti nella vecchia ref. aggiornata?

  7. Se ti riferisci sempre al DEEPSEA nel 2008 è stato presentato il primo modello. QUI l’articolo. Rispetto al modello 2008 nella referenza 126660 oggetto di questa recensione cambia un po’ tutto, dal quadrante al movimento. Il primo DEEPSEA monta il Calibro 3135, che è lo stesso che muove il Deepsea Challenge Quadrante Blu “D-blue” QUI l’articolo. A parte colorazioni e altri piccoli particolari la grande svolta nel nuovo Rolex Deepsea 2018 è appunto rappresentata dal Calibro 3235. Grazie per il commento.

    1. Si, mi riferivo al 2008 come anno di presentazione, la referenza era la 116660, la acquistai nel 2009 con quadrante nero perché non esisteva ancora il bicolore blu/nero con scritta verde. Grazie per la risposta e ancora complimenti per il sito e tutte le info sempre fondamentali.

  8. Secondo la sua esperienza, acquisterebbe un deep see nuovo modello 2017, o un modello 2018.
    Grazie
    Carlo

  9. Ho al polso un D Blu comprato a dicembre 2016; vorrei un consiglio,mi è venuta voglia cambiarlo.
    Secondo te vale la pena cambiarlo con la nuova versione 2018 ?

  10. Assolutamente no! Mi spiego meglio: personalmente, una volta acquistato, non cambierei quasi mai un modello (Deepsea D Blue o altro) che sia stato costruito per così poco tempo con una nuova versione. Non si sa mai che un giorno possa saltar fuori “qualcosa” che lo elegga come una referenza rara e molto collezionabile. Diversa è la situazione se vuoi invece cambiare modello o ritieni che l’aggiornamento porti con se qualche caratteristica inedita che tu reputi importante.

  11. Salve, ero in vacanza a lecco, sono entrato in un negozio Rolex, ho chiesto questo orologi se era disponibile, mi risponde di no e non avrebbe preso neanche l’ordine!!
    Il prezzo quello proposto da Rolex.
    Dove si trova in un negozio disponibile?
    Guardando su internet si trova nuovo anche in Italia, ovviamente con il prezzo gonfiato e guardando bene sono negozianti!!
    Sono di Pesaro

    1. Grazie per il commento! Non ci sono vie d’uscita: o si conosce un concessionario disposto a favorirti nella lunga lista d’attesa cui bisogna fare fronte per acquistare un qualsiasi Rolex sportivo in acciaio, o ci si arma di pazienza. Come terza opzione c’è come hai rilevato tu il mercato grigio ma, appunto, a prezzi maggiorati anche del doppio.

  12. Buonasera sig. Scalese
    ho la possibilità di acquistare questo orologio dal concessionario di mia conoscenza .
    Anche con uno sconto
    Con tempi di consegna intorno ai
    3 mesi .
    Mi consiglia l’acquisto ?
    Grazie anticipatamente

  13. Ciao Cristiano, se ti piace perché non dovresti?! Se lo fai per investimento, a mio avviso qualsiasi orologio chi più chi meno lo è SOLO se non lo vendi subito. Se hai qualche dubbio sul fatto che potresti comprarlo ancora meglio dai una lettura a questo articolo che ho scritto parecchi anni fa https://www.orologidiclasse.com/5-consigli-per-comprare-un-orologio-nuovo/. In bocca al lupo e mi raccomando quando lo avrai torna qui a farcelo sapere! 😉

  14. Buona sera Msssimo ho acquistato deep sea del 2013, secondo te è un buon investimento o avrà comunque una valutazione inferiore a quelli prodotti dal 2014 in poi? grazie mille e complimenti

    1. Grazie Mssimo della risposta, l’ho acquistato da un concessionario ufficiale al prezzo di listino, ma ora ho chiesto il valore a commercianti secondo polso e lo valutano tra gli 8k e i 9k.. sono un po indeciso se venderlo per ricercare il mio preferito… il Daytona 116500LN….
      qualche consiglio sul tenerlo, il valore sento in giro che sta salendo(del deep sea intendo)..

  15. Ciao Filippo, ottimo acquisto! Beh stando a quello che si vede in giro se l’hai acquistato non dico facendo un affare ma a un prezzo corretto non sembrano esserci differenze eclatanti di valore per i modelli degli anni successivi. Ovviamente un orologio del 2018 vale qualcosa in più di uno del 2013 ma è piuttosto normale, non trovi? Devi però escludere da questi discorsi il D-Blue che essendo più richiesto vale un 20% in più!

  16. Orologio veramente mastodontico. Espressione dell’audacia tecnica che anima la ricerca della perfezione. Al polso si guadagna tutta la scena (il Submariner, in confronto, sembra uno Swatch degli anni ‘90).
    Da un paio di giorni è parte della famiglia, riposa protetto nelle sue pellicole insieme ai suoi fratelli minori.

    1. Ciao Alessandro, il prezzo – anche se non di molto – sembrerebbe buono. Quindi di tratta del Challenge Quadrante Blu “D-blue” ref 116660, per intenderci uscito il 4 agosto 2014 per commemorare l’impresa del regista James Cameroon a bordo del sottomarino Deepsea Challenger. Puoi trovare l’articolo che scrissi all’epoca a QUESTO LINK.

      Premesse le solite attenzioni che conoscerai meglio di me: dotazione completa, meglio se “italiano” in quanto commercialmente potrebbe valere sempre qualche cento euro in più, che non sia mai stato lucidato (quindi sul’acciaio meglio qualche piccolo segnettino che troppo lucido), l’ho scritto anche sopra in altri commenti, per me dei D-Blue è il modello da comprare.

      Se lo farai dopo ritorna qui a lasciare le tue impressioni! Grazie 🙂

  17. Buonasera Massimo,
    sto valutando un Rolex Deep Sea Cameron 126660 nuovo del 2020. È un modello dalla portabilità impegnativa, ma sono attratto dal suo originale quadrante sfumato.
    Cosa ne pensi in merito alla sua rivendibilita è tenuta del valore nel caso si rivelasse per me poco fruibile il suo utilizzo.
    Il prezzo richiesto è di 14000 euro.

    Grazie
    Francesco

  18. Ciao Francesco grazie per la domanda! 🙂 Ma, siamo sempre lì… Alla fine la richiesta è maggiorata di meno di 2.000 euro dal prezzo di listino. Sicuramente se le cose continuano ad andare così (richiesta che per il mercato ufficiale supera di molto la disponibilità a consegnare) i soldi che spendi dovresti riuscire sempre a riprenderli. Certo che tutto questo vale ancor di più se lo compri, te lo godi e te lo dimentichi.. non pensando a lucrarci. Se lo terrai per un lungo periodo è difficile che tu abbia mai brutte sorprese e questo, come dico spesso, non vale solo per Rolex ma anche per altri buoni marchi. Se lo comprerai torna qui a dare a tutti la notizia! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close