Il magazine online di Orologi di classe

Ansioso Sulle Prossime Novità Rolex 2018? Molte Le Conoscerai Già

Rolex oggi è di gran lunga il singolo marchio di orologeria che vende di più al mondo, eppure il modello che segue è sempre lo stesso: mai presentare novità eclatanti ma introdurle in sordina seguendo una mentalità del piccolo ma continuo miglioramento. Sarà così anche a Baselworld 2018?

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

11

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

11

Novità Rolex

A Salon International de la Haute Horlogerie terminato molti degli animi che collettivamente o individualmente simpatizzano per il vecchio, superato, e nonostante tutti gli attacchi immortale orologio, cominciano a chiedersi seriamente quali saranno le novità Rolex 2018.

Gli stessi sanno bene che cercando su Google, i risultati si popolano sempre più in anticipo del Salone di Basilea (quest’anno Baselworld 2018 si terrà in edizione ridotta dal 22 al 27 marzo prossimi) di articoli su varie ipotesi.

Se non cambierà nulla Rolex anche nel 2018, etichettato in due recenti articoli dal Sole 24 Ore come il primo marchio del Bel Paese così come lo è nel mondo , dove tra l’altro ha anche doppiato il secondo (ndr. le analisi di mercato riportano che nel 2016 i numeri coronati hanno superato più del doppio quelli di Omega), in realtà presenterà come fa sempre nuove versioni di orologi proposti anni prima o, se si tratta di nuovi movimenti, che abbiamo già visto muovere altre collezioni.

Ecco tre esempi di innovazioni del recente passato Rolex.

Rolex Submariner

Con la più importante novità Rolex 2010 la Maison ha aggiornato il Submariner in acciaio, l’orologio cui forme il mondo intero è d’accordo sia il pezzo che meglio è in grado di identificare il brand. Caratterizzato da anse diritte e molto più larghe di tutti i Sub precedenti, questa modifica ha fatto arrabbiare più di un fan coronato. Ma alla fine, com’è accaduto lo scorso anno per il nuovo Sea-Dweller e la sua indesiderata lente ciclopica, tutti hanno incassato il colpo.

Rolex Oyster Perpetual Submariner oro bianco 18k
Nuovo Rolex Submariner: del 2010 o del 2008?

E allora? Allora il punto è che la novità top di quell’anno era in realtà già stata presentata quasi anonimamente nel 2008 in una costosissima versione con cassa e bracciale in oro bianco con quadrante e ghiera blu. In quella edizione di Baselworld, infatti, tutti erano “distratti” dall’arrivo del nuovo DeepSea; così 24 mesi dopo il nuovo Sub in acciaio è stato accolto con la stessa emozione che riservi a una novità assoluta. All’epoca dedicai un articolo approfondito a questa azione confrontando anche i modelli precedenti.

Rolex Daytona

Il Re di casa, colui che alla fine dell’anno scorso nell’esemplare Paul Newman di Paul Newman è stato battuto a un’asta a più di 17 milioni, lui che tra il 1969 e 1970 costava di listino in lire un valore pari a 67 Euro (fonte Guido Mondani), deve aver creato più di un patema d’animo e infiniti meeting al brand su dove per così dire modificarlo e quando presentarlo.

Rolex Daytona
Nel 2018 l’attuale Daytona 100% oro 18k riceverà la lunetta Cerachrom?

In questo caso i tempi si sono dilatati e di molto. A Ginevra avranno deciso di puntare sulle tecniche di creare interesse sull’attesa, così vincenti qualche anno fa per la mela morsicata? Stabilito che per il nuovo Daytona si sarebbe rispolverato l’antico look della ghiera in bachelite rivista ai nostri giorni, quindi realizzata nella ceramica proprietaria Cerachrom, è del 2013 la sua prima uscita in una versione in platino di nuovo costosissima (69.900 Euro – listino 2016) cui valore potrebbe aumentare solo se Rolex decidesse di toglierlo dalla produzione, e penso che molto probabilmente andrà a finire così.

Un altro bel po’ di attesa e è ancora lui tre anni dopo con una lunetta in Cerachrom, non più marrone ma nera a essere la novità top Rolex 2016 di Basilea e la più parlata dell’anno. Sempre nella collezione nel 2017 si sono visti i modelli in oro giallo, Everose, e oro bianco con bracciale Oysterflex (gomma con anima acciaio). Una delle novità che vedremo a Baselworld 2018 sarà il Daytona con lunetta in ceramica e bracciale Oyster in oro? Oppure arriverà a Baselworld 2019 e quest’anno la vedremo solo sui Daytona acciaio-oro? Le scommesse sono aperte.

Rolex Syloxi – Il silicio come prima scelta?

Per Rolex cui marketing da quasi cent’anni punta alla fine sempre su un unico concetto (e per ora mantenendo tutto ciò che promette): realizzare segnatempo che neanche devi toglierti quando fai la doccia, costruiti in un acciaio che sfiora l’eternità, presto arriverà il silicio di serie per tutti i suoi modelli.

Rolex Syloxi
Rolex Syloxi – molla della spirale in silicio

Introdotto la prima volta nel 2014 in super-sordina nella molla a spirale del Calibro 2236 che muoveva un per niente sotto l’occhio del ciclone Datejust Pearlmaster – orologio da donna da 34 mm con cassa in oro giallo e oro bianco tempestato di pietre preziose, dopo che è diventata da tempo la prima scelta anche per marchi tradizionali come Patek Philippe, a quattro anni (solo contando da quando è stato svelato) è forse oramai tempo di allargare l’uso del silicio anche per il marchio fondato da Hans Wilsdorf.

In realtà credo che Rolex andrà in “bella copia” con il silicio equipaggiando i suoi segnatempo icona solo quando, come è stato per l’apparente “semplice” bracciale in gomma, che come ho scritto tre anni fa per la mentalità di Rolex è da ritenersi un’innovazione epocale, chiuderà il cerchio con altre metodologie proprietarie tipo appunto OYSTERFLEX per il cinturino, PARACHROM per la spirale, che sotto ogni punta di vista – marketing compreso – le permetteranno di differenziarsi dalle altre offerte sul mercato.

Sarà il 2018 l’anno del silicio Rolex? Difficile dirlo con sicurezza, così come non basta replicare il suo modello di non presentare mai nulla – a secco – di veramente nuovo, per avvicinarsi ai suoi successi.

Aggiornamento 16.03.2018

Ecco un breve video teaser della Maison.


www.rolex.com

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Salve,volevo chiederle un’informazione se posso. Secondo Lei è vero che a Marzo a Basilea presenteranno il nuovo modello di GMT Baselworld con ghiera in ceramica “Coke”?
    GRAZIE, e complimenti per l’articolo.

    1. Ciao Manuel, grazie per il commento e contento ti sia piaciuto! Difficile dirlo.. si possono solo fare delle ipotesi, e teniamo buona anche la tua. Al momento che Baselworld 2018 aprirà i cancelli lo scopriremo.

      Tuttavia ho deciso di mettere nell’articolo che svelerà ufficialmente i nuovi Rolex 2018 il nome di chi di voi ci aveva preso! 😉 Perciò lasciate un commento!

  2. Buonasera,
    vorrei avere un’informazione. Il GMT Master II resterà ancora in produzione?? se sì, subirà qualche variazione (calibro, ecc.)?? se no, verrà sostituito da qualcosa di analogo o sparirà??
    La ringrazio in anticipo.
    Grazie,
    buona serata

  3. Ciao Enrico, al tempo che quest’articolo è andato online non lo sapevamo ma il GMT-Master 2 con ghiera in ceramica Pepsi è stata la novità Rolex 2018 più importante. Puoi leggere la sua recensione a questo link. Grazie per il commento.

  4. Ciao volevo sapere gentilmente se è vero che il GMT MASTER 2 oro dial green e prossimo ad uscire dalla produzione?? Grazie in anticipo

  5. Ciao Luca, non saprei! Al momento come sicuramente avrai visto anche tu il sito lo da disponibile: quasi come le novità è difficile saperlo prima. Se conosci un concessionario ufficiale Rolex, magari puoi chiederglielo dopo Baselworld 2019 quando, ritornato dal salone e dopo aver fatto le ordinazioni per l’anno, saprà sicuramente quale modello entra e quale esce!

    1. Grazie per il commento Stefano! A sensazioni la referenza che indichi (QUI puoi leggere la recensione) direi di no. Ma con Rolex nessuno tutto può accadere e sino a un secondo prima che inizi la giornata dedicata alla stampa di Baselworld 2019, nessuno lo sa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest