Il magazine online di Orologi di classe

3 Orologi di Lusso Sportivi, che non devi aspettare 8 anni per averli

Gli orologi di lusso sportivi sono i più richiesti ma chi li ha visti? Eccone 3 genuini che puoi comprare subito

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

6

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

6

orologi di lusso sportivi

In tempi non lontani le lunghe liste di attesa che un marchio presentava riguardavano solo alcuni modelli molto costosi e complicati che necessitavano realmente di molto tempo per essere costruiti.

Oggi il fenomeno interessa particolarmente gli orologi sportivi di lusso, i più richiesti dal mercato. Da dove la speculazione che si è creata sia esattamente nata non è chiaro ma gli effetti sono – come racconta questo articolo del NY Times del marzo scorso – 8 anni di attesa per comprare un Patek Philippe Nautilus (e un altrettanto interminabile elenco di validi motivi per cui varrebbe la pena farlo), o costi vertiginosi per un Batman se lo vuoi subito e perciò devi rivolgerti al mercato grigio.

Gli orologi sportivi di lusso nacquero negli anni ’70: il primo in assoluto fu il Royal Oak e a seguire il Nautilus, entrambi scaturiti dalla geniale penna di Gerald Génta, ma sempre opera del maestro bisogna ricordare anche L’Ingegneur di IWC.

Una vera e propria rivoluzione.

Nessuno, prima, aveva mai neppure osato immaginare segnatempo di alta gamma che non fossero in oro e di forme tradizionali ma la categoria degli orologi sfarzosi e dinamici in acciaio scaturì dalla necessità di cercare di parare in qualche modo la crisi innestata dal quarzo.

Nel 2019 gli acquirenti dei migliori orologi costosi per il tempo libero sembrano esserci, ma non gli orologi.

Diversamente ma è comunque un problema, e stavolta a subirlo è l’ultimo anello della catena che è il più importante e pericoloso: i clienti.

Nuove o vecchie che siano stanno lentamente emergendo alternative a Rolex, Audemars Piguet e Patek Philippe sportivi, che trovano consensi sempre maggiori tra coloro che non vogliono aspettare lustri.

Nomos Club Campus Neomatik 39

Nomos Club Campus Neomatik 39

Ha tutta l’aria del primo orologio importante (soprattutto se il tuo budget è ristretto). Ha un design pulito e ispirato al Bauhaus con tocchi personali come i numeri del quadrante “California dial”. È mosso da un movimento automatico creato in-house decentemente rifinito.

Possiede un bracciale speciale in acciaio, orgoglio di Nomos, cui elementi sono rifiniti e montati a mano. La sua cassa in acciaio misura 39,5mm e ribadisce un alto indice di sportività con un impermeabilità sino a 200 metri.

Prezzo: €2.380

nomos-glashuette.com

Girard-Perregaux Laureato

Girard-Perregaux Laureato

La leggenda riporta che fu il Signor Sutti, all’epoca distributore italiano Girard-Perregaux, a suggerire di adottare il nome “Laureato” prendendolo naturalmente in prestito dal celebre film che vedeva Dustin Hoffman interprete principale.

Il Laureato nato nella stessa era del Royal Oak e del Nautilus incarna il concetto antico e genuino di orologio sportivo di lusso. Disponibile in una marea di versioni, anche super-complicate, ho scelto la classica versione automatica da 38mm che è impermeabile sino a 100 metri.

Prezzo: €11.100

www.girard-perregaux.com

Breguet Marine 5517

Breguet Marine 5517

Chiudiamo con un nuovo Breguet cui bracciale, in questo caso in titanio come la cassa, posiziona anche questo segnatempo classico nei rigorosi canoni della categoria. Le sue linee richiamano i cronometri da marina che il genio Breguet costruiva per la Marina Francese dal 1815.

Minimalista e attraente oltre che per il nome per l’aspetto che fonde a regola d’arte l’antico con il moderno, si presenta con un quadrante ardesia finito artigianalmente a soleil e tutti i segni tipici di un Breguet come le lancette Breguet a pomme evidée, lucidate e sfaccettate e l’immancabile firma segreta.

Le maglie del cinturino in titanio sono satinate singolarmente a mano. Al contrario, la lunetta della cassa lucida crea un particolare contrasto con effetto tono su tono. Cassa da 40 mm impermeabile sino a 100 metri.

Prezzo: €19.700

www.breguet.com

-o-

Tre orologi, tre diversi stili all’interno del concept di lusso sportivo, ma che puoi comprare oggi o con tempi di attesa ragionevoli. Che ne pensi?

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Avrei aggiunto anche il fifty fanthoms di blancpain e Omega seamaster 300. Parere personale mi sembra follia aspettare così tanti anni per avere un orologio e mi sembra anche scorretto verso chi è appassionato di orologi. Capisco che le case orologiere devono far cassa e queste operazioni di marketing amplificano molto l’aspettativa, probabilmente quando hanno visto che alcuni modelli, seppur costosi, si stavano inflazionando, hanno giocato d’anticipo e hanno ribaltato la situazione. Trovo comunque assurda la situazione attuale. Molto meglio a questo punto seguire il tuo consiglio e comprare valide, se non migliori, alternative. Grazie per aver mostrato , come sempre, interessanti meraviglie.
    Saluti.

    1. Grazie per il commento! 😉 Ottimo suggerimento. Solo un inciso perché mi sono accorto che per errore mi sono dimenticato di specificarlo bene nell’articolo. Come “orologi sportivi di lusso” ho preso in considerazione solo segnatempo che seguono il concept genuino introdotto dal Royal Oak e il Nautilus, ossia con cassa e bracciale in acciaio, piuttosto sottili, look sportivo, tre lancette e al massimo il datario, con alta impermeabilità ma non subacquei.

  2. Buon giorno signor Massimo.
    Potrebbe chiarire cosa intende per tempi ragionevoli?
    Si parla di qualche settimana, di qualche mese o anche un anno?
    Grazie per la sua risposta e complimenti per i suoi servizi sempre interessanti.
    Vincenzo

    1. Grazie per il commento Vincenzo! 🙂 Il primo il produttore che lo vende online lo indica disponibile e consegnabile in 2-5 giorni, il secondo non è impossibile da trovare anche subito, il terzo ha visto consegnare in questi giorni le prime unità: per possederlo credo si tratti di attendere mesi non anni.

  3. la Rolex produce circa 1.300.000 orologi all’anno , non basterebbero tutti i maestri orologiaio svizzeri .
    Meditate appassionati , meditate .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close