Il magazine online di Orologi di classe

C’è Molta Italia in Questo Nuovo Audemars Piguet Royal Oak

Audemars Piguet rivela una nuova collaborazione con Carolina Bucci

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

5

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

5

Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm

É una soddisfazione quando Maison orologiere del livello di Audemars Piguet cercano l’arte e la mano uniche che da sempre distinguono il Bel Paese. Da Les Brassus rivelano il nuovo Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm.

Questo orologio festeggia il 50°anniversario del Royal Oak grazie alla collaborazione di Carolina Bucci, celebre designer di gioielli italiana cui il marchio svizzero spesso affida la realizzazione di elementi e tecniche per i suoi preziosi modelli femminili.

Elegante e Raffinato

Nel suo terzo contributo per Audemars Piguet, per la prima volta Carolina Bucci abbandona la sua tecnica di martellatura che l’ha resa celebre, nota come Frosted Gold (letteralmente “brina d’oro”) per abbellire un Royal Oak da 34 mm femminile con un quadrante davvero insolito.

quadrante Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm

Concentrato sui contrasti, ad un primo sguardo il quadrante appare nero. Invece osservandolo meglio mostra una miriade di colori sulla classica trama a Grande Tapisserie da sempre firma del marchio di Les Brassus.

Per ottenere questo effetto è stata aggiunta sulla parte superiore della platina del quadrante in ottone una platina in zaffiro impreziosita da piccoli quadrati ottenuti tramite micro-strutturazione. Questo mix ha come risultato ricchi giochi di luce color arcobaleno.

Infine, per creare un effetto specchio unico per ogni quadrante, viene applicata sulla parte posteriore della platina in zaffiro una metallizzazione dorata.

quadrante metallizzazione Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm

Questa limited edition viene offerta in un portaorologi anch’esso realizzato dall’artista italiana e per l’occasione di questo ennesimo Royal Oak del cinquantenario la Bucci ha scelto di offrire il motivo Tapisserie in rilievo.

Materiali Preziosi

ambient Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm

La cassa che misura 34 mm e il bracciale entrambi in ceramica nera sono resi più preziosi dalla presenza di viti esagonali in oro. Tutti i componenti della cassa e del bracciale sono rifiniti con la caratteristica finitura satinata del marchio di lusso svizzero, abbinata a smussature lucidate che generano un gioco di luci ineguagliabile.

In questo orologio il bracciale è stato leggermente rivisitato per offrire un migliore aspetto. I perni che collegano le maglie alle anse non sono più visibili lateralmente ma integrati direttamente nelle anse stesse.

al polso Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm

Il fondello in titanio e vetro zaffiro reca incisa la scritta “Limited Edition Carolina Bucci” e mostra al di sotto il Calibro 5800 che indica ore, minuti, secondi e la data. In linea con le finiture su viti, indici e lancette, la massa oscillante in oro rosa 22 carati – che qui non appare in versione cinquantesimo anniversario – presenta eleganti finiture micropallinate, lucidate e satinate.

Prezzo Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34

Audemars Piguet Royal Oak Automatic Carolina Bucci Limited Edition 34 mm costa 53.400 euro. Sarà prodotto in 300 esemplari.

Cosa Ne Pensi?

É bello vedere una Maison del livello di Audemars Piguet affidarsi ciecamente da molti anni all’estro e all’ingegno della gioielliera italiana.

Carolina Bucci ha iniziato a collaborare con Audemars Piguet nel 2016 per il 40° anniversario del Royal Oak da donna, creato da Jacqueline Dimier nel 1976.

Audemars Piguet e Carolina Bucci

Oggi la designer di gioielli italiana nata a Firenze, in Italia, vive tra Londra e New York City ed è la prima donna a guidare l’azienda di famiglia.

Che il 2022 e i festeggiamenti dei 50 anni del Royal Oak sarebbero stati speciali lo sapevamo, ma pochi pensavano a un modello femminile da 34 mm con un design in ceramica nera in contrasto con i riflessi multi-colorati sul quadrante che dona effetti di luce sorprendenti.

Cosa ne pensi di questo tocco italiano unico su uno degli orologi più amati di tutti i tempi?

Lascia il tuo parere in un commento.

SCOPRI DI PIÚ

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Ciao Massimo, questo pezzo pensato al femminile è molto bello. Cerco di immaginare i giochi di luci e colori che si riflettono su un quadrante unico. Cercando il pelo nell’uovo, visto che un prodotto per un pubblico femminile a cui le complicazioni non sono così rilevanti, io lo preferirei senza data. In questo modo sarebbe più simmetrico. Le signore indossano l’orologio sì per vedere l’ora ma di più come un gioiello quindi la data diventa un “dato” secondario.

    1. Grazie per il commento Riccardo! Io la penso come te… Per quanto mi riguarda io in un orologio la data la vedo solo come complicazione, quindi una Grande Data, e negli orologi tedeschi visto che lì evoca storicamente l’orologio digitale a 5 minuti costruito da Johann Christian Friedrich Gutkaes e posizionato dentro il teatro Semperoper di Dresda! 😉 Se ti interessa saperne di più: https://www.orologidiclasse.com/orologi-e-spiagge-5-piccola-guida-allorologeria-sassone/.

  2. Mes compliments…Une montre merveilleuse…Eh eh…Les italiennes… Elles sont presque uniques…N’est-ce pas?
    Je voudrais exprimer toute ma admiration pour une Femme extraordinaire autant comme artiste que comme superlative orfèvre/designer …
    Dans notre pais on peut faire presque tout..On a simplement le meilleur des meilleurs…
    A’ bientôt
    Alex Corti

    1. Grazie Alex! Grande anche la tua replica, come sempre! 😉 Si Carolina Bucci riflette l’arte orafa italiana e fiorentina… Non si batte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest