Il magazine online di Orologi di classe

Ecco Perché Il Rolex 5513 è un orologio iconico senza tempo

La referenza 5513 identifica uno dei Rolex Submariner vintage più ricercati ma ancora raggiungibili.

di Massimo Scalese 5 MIN LETTURA

 

16

di Massimo Scalese 5 MIN LETTURA

 

16

Rolex 5513 Submariner

Quando agli inizi degli anni Cinquanta lo sport delle immersioni prese piede, Rolex capì velocemente quanto fosse una questione cruciale per i subacquei tenere sotto controllo con precisione il tempo di immersione, per evitare l’insorgere di embolie. Nel 1954 presentò non una, ma ben tre varianti del suo nuovo orologio, il Submariner, una leggera variazione estetica del precedente Turn-O-Graph, pensato per essere utilizzato sott’acqua.

Sebbene il Rolex 5513 non identifichi il primo Submariner, è il modello vintage ricordato più spesso. Con lui una decina di anni dopo l’uscita del primo modello, la ref. 6204, il subacqueo coronato raggiunse la sua massima espressione.

Con la ref. 5512 nel ‘59 spuntarono le protezioni per la corona e una cassa di 40 mm, mettendo giù le basi per la ref. 5513 che arrivò nel 1962.

Rolex 5513 quadrante

Nonostante l’evoluzione dell’orologio, la 5513 possiede un’estetica inconfondibilmente vintage, che lo distingue dai Rolex Submariner contemporanei. La ref. 5513 è un vero e proprio oggetto da collezione che sottolinea il design senza tempo e il fascino eterno del Rolex Submariner.

Recensione del Rolex 5513

Il Rolex Submariner 5513 è una versione rétro senza data dell’iconico orologio subacqueo, animata inizialmente dal calibro 1530 senza certificato di cronometro. In seguito venne sostituito dal calibro 1520 con 17 o 26 rubini a seconda del paese in cui l’orologio veniva commercializzato.

Lanciato pochi anni dopo la ref. 5512, la ref. 5513 proponeva un’estetica pressoché identica ma con un quadrante più pulito per il numero leggermente inferiore di scritte. In poche parole era una versione più a buon mercato del già famoso orologio subacqueo di Rolex.

Nonostante la mancanza della certificazione COSC, il fatto che il 5513 fosse più accessibile lo fece diventare all’istante talmente un best buy che il marchio decise di abbandonare la ref. 5512.

Prodotto per oltre 25 anni, il Rolex 5513 ha diverse caratteristiche uniche. È l’ultimo Submariner senza data con vetro acrilico, quadrante opaco e lunetta bidirezionale. Inoltre, è l’unico Submariner ad essere stato prodotto con tutti e tre i diversi stili di quadranti montati sugli orologi Rolex Submariner. All’inizio degli Anni 70 sia il 5512 sia il 5513 montavano un quadrante nero opaco e sino ai primi Anni 70 erano disponibili anche con l’opzione di un quadrante tipo Explorer.

Rolex 5513 quadrante Explorer
Rolex 5513 quadrante Explorer – Courtesy Sotheby’s

Poiché non dispone di un movimento con certificato di cronometro, i quadranti dei 5513 non presentano la scritta “Superlative Chronometer Officially Certified” presente nei moderni Submariner, e questo regala al quadrante un aspetto pulito e minimalista. L’aspetto della ref. 5513, grazie al suo design iconico e al suo fascino vintage, sottolineato dai pallettoni, lo rende irresistibile agli occhi di ogni genuino collezionista di orologi.

Variazioni

Nel corso della sua lunga permanenza a catalogo Il Rolex Submariner 5513 ha visto un grande numero di modifiche. Gli esemplari che circolano oggi di questo segnatempo d’epoca vantano un’impressionante gamma di variazioni per quanto riguarda quadranti, lancette, lunette, i bracciali e le spallette di protezione della corona sulla cassa.

Le prime versioni presentavano quadranti lucidi rivestiti di sostanza luminescente al radio con scritte dorate e protezioni della corona appuntite, mentre nelle versioni successive le spallette della corona apparivano arrotondate, i quadranti neri lucidi con stampa bianca, lume al trizio e indici applicati realizzati in oro bianco 18 carati.

Rolex 5513 Submariner 1967
Rolex 5513 Submariner 1967 – Courtesy Sotheby’s

L’attitudine di cambiare trucco di questo Sub ha visto anche l’era dei quadranti opachi (matt), una generazione completamente separata di quadranti Rolex Submariner vintage caratterizzati da una superficie nera opaca, testo bianco e indici in trizio dipinti.

Con il passare degli anni sul 5513 sono state apportate anche altre piccole modifiche, come la disposizione delle unità di tempo sulla lunetta, la firma “SWISS -T <25” sul quadrante sotto l’indicatore delle ore 6, la larghezza degli indici e la forma della corona di carica.

Nel tempo anche i caratteri della lunetta hanno subito una trasformazione e Rolex ha aggiornato lo stile del bracciale Oyster montato sul Submariner 5513 diverse volte. Forse Rolex si accorse che tutte queste variazioni già all’epoca catturavano l’attenzione degli appassionati. Anche Steve McQueen ne possedeva uno.

Rolex Submariner 5513 Steve McQueen
Rolex Submariner 5513 Steve McQueen

Oggi quella continua diversificazione è motivo di scelte per chi li colleziona. Alcuni, letteralmente ipnotizzati da questa referenza, puntano a possedere più esemplari alla ricerca di tutte le principali varianti di quadrante, altri cercano serie specifiche, modelli militari assegnati o quadranti di versioni sviluppati in cooperazione di altri marchi, sia di prestigio come Tiffany & Co.

Rolex 5513 Submariner Tiffany & Co.
Rolex 5513 Submariner Tiffany & Co. – Courtesy Sotheby’s

Il Rolex Submariner 5513 è un investimento?

Grazie ad un’ampia gamma di prezzi il Submariner 5513 è uno dei modelli più ricercati tra i collezionisti di Rolex vintage. Mentre alcuni esemplari degli anni ’80 si possono trovare sul mercato dell’usato per circa 13.000 euro, i rari modelli dotati di quadranti “Explorer” possono valere fino a sei cifre quando vengono offerti all’asta.

Rispetto ad altri modelli di Rolex Submariner d’epoca, la referenza 5513 è sorprendentemente conveniente, considerato il suo status di Submariner d’epoca per eccellenza. Poiché è stata prodotta in un numero maggiore di esemplari e ha avuto un ciclo di produzione più lungo, è meno costosa del suo fratello quasi identico, la referenza 5512.

Inoltre, il 5513 è stato l’ultimo modello di Rolex Submariner veramente vintage, in quanto ha mantenuto una serie di caratteristiche d’epoca, come il vetro acrilico e il disco frizione sotto la ghiera.

Rolex Submariner 5513

Di qualsiasi variante si tratti, il Rolex 5513 è un modello di riferimento nella storia degli orologi subacquei Rolex. Sia che si scelga un primo esemplare con quadrante con grafica dorata e protezioni della corona appuntite (circa 1962-1966) o un modello di epoca successiva con protezioni della corona arrotondate e quadrante nero opaco (circa 1966-1984), o con quadrante lucido (circa 1984-1990), puoi essere certo di investire in un orologio che è ricercato dai collezionisti da oltre mezzo secolo.

Tu cosa ne pensi? Ti affascinano i Submariner del passato come il 5513?

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Complimenti per l’articolo. lo trovo preciso, esaustivo e competente. Posseggo un Rolex 5513 del 1988 regalatomi per la maturità. Non conoscevo la sua storia comunque funziona perfettamente e me lo tengo stretto. L’unica cosa è che ill vetro si graffia facilmente ma per i segnetti li tolgo da me con una lucidatina. Adoro la sua forma bombata.

  2. Posseggo un 5513 del 1967 e non lo cambierei con altri modelli,ho altri modelli della Rolex,compreso un daytona,ma al polso continuo a indossare sempre questo.

  3. Complimenti Antonio! il Rolex 5513 è un Submariner, ma anche in generale un orologio dal fascino irresistibile. Grazie per il commento.

  4. Salve complimenti per l’articolo , fatto molto bene ed esaustivo . Ho visto un 5513 calibro 1520 con la T grande cerchiata nella scritta in basso sopra submariner. Sa di cosa si tratta perchè non la trovo in nessun quadrante 5513 . Grazie

  5. Grazie Andrea! La T (come la scritta – < T 25 che quasi sempre compare sul bordo del quadrante a ore 6) sta a significare Tritium, ossia che la sostanza che ricopre tutti gli elementi luminosi è il trizio. Quella T in grande cerchiata nella posizione che dici è propria dei quadranti dei Submariner MilSub, ossia i pochi esemplari costruiti e assegnati a reparti militari. https://www.orologidiclasse.com/rolex-submariner-militari/

  6. Bellissimo articolo, come sempre. Bravo.

    Ps. credo ci sia un refuso su una referenza. La ref. 6150 citata all’inizio dell’articolo dovrebbe essere quella di un Explorer, il primo Submariner (di dieci anni prima) aveva referenza 6204.

    E anche il 5512 non fu abbandonato 😉
    Venne prodotto per vent’anni e sostituito solo nel ’79 con il nuovo modello 16800.
    D’altronde è impossibile che la Rolex abbandoni un modello certificato Cosc, lasciando in listino solo modelli che non siano cronometri.

    Sono solo due piccoli appunti, per il resto hai fatto un lavoro di ricerca ottimo! Continuerò come sempre a seguirti!

  7. Caro Marco,

    Ti ringrazio innanzitutto per il tuo apprezzamento e per aver dedicato del tempo alla lettura del mio articolo. È sempre un piacere ricevere feedback costruttivi da lettori competenti come te.

    Hai ragione a sottolineare il refuso riguardo alla referenza 6150. In effetti, la referenza 6150 è associata all’Explorer, mentre la prima referenza del Submariner è la 6204. Apprezzo la tua attenzione ai dettagli e ho subito corretto questo errore nel mio articolo.

    Per quanto riguarda il Rolex 5512, hai ragione nel dire che non è stato “abbandonato” e che è stato prodotto per un periodo significativo e poi sostituito nel 1979 con l’allora nuovo 16800; in questo punto dell’articolo per scelta non sono entrato nei dettagli. Tuttavia, vorrei puntualizzare che, sebbene non abbia specificato l’anno di uscita dal catalogo del 5512 nel mio articolo, sono consapevole che quel modello sia stato però effettivamente ritirato dal mercato nel 1980, e fonti affidabili dicono ancora dopo.

    Grazie ancora per i tuoi preziosi commenti e per la tua fedeltà come lettore. Spero che continuerai a seguirmi e a condividere le tue intuizioni. Un saluto e a presto! 😉

  8. Buongiorno io possiedo un 5513 acquistato di secondo polso da oltre 30 anni sempre revisionato da negozio Rolex della mia zona il mio e del 1964 ma non monta quadrante pallettoni ma a un quadrante bicchierini

    1. Grazie per l’intervento Alessandro. Si i 5513 esistono anche con quadrante a bicchierini, ma meno di frequente.

  9. Ciao,
    per un 5513 del 1986/87 bicchierini, può essere corretta la sola scritta “swiss”?
    Grazie per l’aiuto.
    Saluti

      1. Ciao Massimo,
        ho letto da più parti che il quadrante “swiss only” bicchierini su un 5513 dell’87 non può che essere “di fornitura” probabilmente sostituito da Rolex successivamente in sede di service e gli indici e le lancette sono luminova e non più trizio.
        Cosa ne pensi?

        1. Ciao Agostino, non saprei. Potrebbe essere. Per quello che riguarda in generale i quadranti sostituiti, è una pratica che le Maison applicavano sino a tempi recenti quando un loro orologio entrava per un service ma non in un punto ufficiale qualunque, in Svizzera: li ci sono delle leggi molto restrittive per gli oggetti con elementi radioattivi. Più di uno si è lamentato e probabilmente anche legalmente dopo che si è visto sostituire il quadrante senza essere stato interpellato. A dimostrazione, esperienza personale, ora anche Omega se prende in casa un pezzo vintage NON tocca il quadrante anche se è ricoperto di trizio (per quanto sarebbe sempre meglio chiedere prima di inviare un pezzo del genere se si sa che “torna a casa”). Tornando a quello che hai detto, se quella del quadrante “Swiss” è una questione che ti assilla, io proverei a interpellare Mazzariol. Nella pagina che ti ho linkato l’altro giorno che contiene centinaia di quadranti Submariner, ce ne sono anche di griffati con scritte e stili mai visti in giro e Mazzariol non diffonderebbe mai un particolare minimamente non originale. A prescindere è una fonte attendibilissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest