Il magazine online di Orologi di classe

Nuovi Chanel J12: 8 Orologi Che Scommetto Non Conosci

Il brand di Madame Coco preme nuovamente l'acceleratore sul J12: ecco le tante novità

di Massimo Scalese 7 MIN LETTURA

 

6

di Massimo Scalese 7 MIN LETTURA

 

6

Nuovi Chanel J12

Siamo tutti d’accordo che il J12 è il modello che più identifica l’orologeria di Chanel?

Il marchio non è solo uno dei nomi del lusso più famosi al mondo, ma negli anni è diventato anche uno dei produttori di orologi di alta fascia più meritevoli. Come ha fatto? Viste le sue origini e l’ambiente in cui opera che notoriamente sono piuttosto snob stenterai a crederci, ma il merito è da ripartire equamente tra ambizione e umiltà.

La firma di Madame Coco – un nome scritto semplicemente in stampatello ma con un font studiato al singolo pixel anche negli spazi vuoti – non ha bisogno di presentazioni, ma per l’orologeria Chanel è un marchio relativamente giovane.

Première, il suo primo orologio, uscì nel non lontano 1987. Quel segnatempo femminile riprendeva nella forma Place Vendôme, l’iconica piazza nel centro di Parigi dall’inusuale pianta ottagonale. Chanel decise di aggiungervi un altro suo famoso codice: la corona di carica a forma del tappo della bottiglietta del N°5, il profumo preferito da Marilyn Monroe. Fu subito un successo.

Con una domanda che cresceva esponenzialmente Chanel non dormì sugli allori e in tutta segretezza acquistò la Manufacture C&F Chatelain, antica azienda di manufatti di orologeria e gioielleria di alta gamma ma, per quello che all’inizio ho citato “umiltà”, la Maison attese sino addirittura il 2016 prima di presentare il suo primo movimento di manifattura che montò sul Monsieur de Chanel, ironicamente un orologio maschile.

Arriva Chanel J12

Brillante, vivace, con una cassa in ceramica antigraffio quattro volte più dura dell’acciaio, quando nel 2000 Chanel presentò il J12 lasciò tutti a bocca aperta. Nessuno aveva mai pensato di spingere così in alto la ceramica.

Il J12 nasce dalla penna dell’allora direttore artistico creativo della Maison Jaques Helleu, l’ennesimo orologio di lusso ma diverso.

Chanel J12 2000
2000 – Chanel J12

Come si evince nell’articolo che celebrava i suoi vent’anni quando nacque fu un mix di arte e innovazione, l’espressione della solita voglia di Chanel di andare contro ai codici convenzionali. La sua recensione live dimostra che sarà sempre ricordato come l’orologio che ha trasformato la ceramica high-tech in un materiale esclusivo.

Ma ora non perdiamo altro tempo ed ecco caratteristiche e prezzo di 8 nuovi Chanel J12.

Chanel J12 Diamond Tourbillon

Chanel J12 Diamond Tourbillon

Novità Chanel 2022 di Alta Orologeria complicata il nuovo J12 Diamond Tourbillon sviluppato e realizzato interamente e internamente dalla Maison è animato dall’inedito movimento di manifattura Calibro 5 con tourbillon volante. A risplendere posizionato esattamente al centro della gabbia del meccanismo regolatore volante c’è un diamante solitario.

Note speciali: Questo J12 è disponibile con cassa in ceramica opaca e acciaio oppure in ceramica a finitura lucida con o senza diamanti. Ciascuna referenza è limitata a 55 esemplari.
Materiale: Ceramica high-tech
Dimensioni: 38 mm
Movimento: Chanel Calibro 5 Automatico
Prezzo: 100.000 Euro, 180.000 Euro per la versione con lunetta incastonata di diamanti

Chanel J12 Calibro 12,2 33 mm

novità 2022 orologio Chanel J12 Calibro 12,2 33 mm

La manifattura celebra quest’anno il suo figlio prediletto offrendo una variante di dimensioni più ridotte alimentata dal nuovo Calibro 12.2, versione miniaturizzata del noto movimento automatico Calibro 12. Visibile lato fondello attraverso un cristallo di zaffiro si fa notare per la sua massa oscillante a forma di un perfetto cerchio. Certificato cronometro dal COSC è disponibile in ceramica nera come bianca.

Note speciali: É il primo J12 da 33 mm mosso da un calibro automatico Chanel
Materiale: Ceramica high-tech
Dimensioni: 33 mm
Movimento: Chanel Calibro 12.2 Automatico
Prezzo: 6.800 Euro

Chanel Mademoiselle J12 La Pausa

Chanel Mademoiselle J12 La Pausa

É un inedito J12 che riprende con una silhouette l’immagine di Madame Coco. Questa nuova interpretazione mostra Mademoiselle Chanel vestita con un top bretone e pantaloni da marinaio. Prende ispirazione da una foto scattata nel giardino a La Pausa, la sua villa nella riviera francese.

Note speciali: Cassa in ceramica nera e oro bianco, 46 diamanti taglio baguette sulla lunetta, quadrante laccato nero con elementi applicati in oro bianco. Edizione chiusa a 55 pezzi
Materiale: Ceramica high-tech-oro bianco 18k
Dimensioni: 38 mm
Movimento: Chanel Calibro 12.1 Automatico
Prezzo: 120.000 Euro

Chanel Mademoiselle J12-XS

orologio Chanel Mademoiselle J12-XS

Qui la la silhouette di Mademoiselle Chanel appare sotto forma di una figurina intrecciata in oro bianco e lacca nera, sormontata da un cappello di paglia bicolore accentuato da un diamante taglio brillante. Femminile e prezioso è il J12 più piccolo.

Note speciali: Cassa in ceramica nera con 116 diamanti taglio brillanti più ulteriori 24 taglio baguette, elementi applicati in oro bianco. Edizione limitata 55 pezzi
Materiale: Ceramica high-tech-oro bianco 18k
Dimensioni: 19 mm
Movimento: Quarzo alta precisione
Prezzo: 50.000 Euro

Chanel J12 Gabrielle Calibro 3.1

Chanel J12 Gabrielle Calibro 3.1

L’orologio J12 Gabrielle Calibro 3.1 rende omaggio alla figura di Gabrielle Chanel posta sul quadrante, vestita di nero e con le sue amate perle. Mademoiselle Chanel appare in un quadro all’interno di una preziosa cornice composta da una lunetta in oro bianco con diamanti taglio baguette incastonati.

Note speciali: Cristallo posteriore con incisione “LIMITED TO 55”. Lunetta fissa con 46 diamanti taglio baguette incastonati
Materiale: Ceramica high-tech
Dimensioni: 38 mm
Movimento: Chanel Calibro 3.1 Automatico
Prezzo: 280.000 Euro

Chanel J12 Baguette Diamond Star

più costoso Chanel J12 Baguette Diamond Star

Orologi Chanel lancia il J12 Baguette Diamond Star 33 mm la cui cassa in oro bianco 18 carati è immersa in un abbagliante intreccio di diamanti taglio baguette su lunetta, quadrante e bracciale. É uno dei J12 più di lusso mai realizzati.

Note speciali: Limitato a 12 pezzi, cassa ceramica bianca, 73 diamanti taglio baguette, lunetta fissa con 46 diamanti baguette, quadrante oro bianco con 168 diamanti taglio baguette, bracciale in oro bianco con 566 diamanti taglio baguette
Materiale: Ceramica high-tech
Dimensioni: 38 mm
Movimento: Chanel Calibro 12.2 Automatico
Prezzo: 950.000 Euro

Chanel J12 Black Star

Nuovo Chanel J12 Black Star

In assoluto uno dei J12 più ingioiellati di quest’anno questo modello porta la ceramica allo stesso livello delle pietre preziose. Il J12 che vedi è ovunque incastonato con baguette in ceramica. L’effetto è grafico e decisamente anticonformista, uno stile non convenzionale che scuote i codici classici. Tipicamente Chanel.

Note speciali: Limitato a 12 pezzi, cassa ceramica nera. Ventidue baguette in ceramica, 55 diamanti baguette, bracciale con incastonati 160 diamanti taglio baguette.
Materiale: Ceramica high-tech
Dimensioni: 38 mm
Movimento: Chanel Calibro 12.2 Automatico
Prezzo: 420.000 Euro

Chanel J12 X-RAY Red Edition

Chanel J12 X-RAY Red Edition

Nel 2020 in occasione del ventesimo anniversario del J12 Chanel decise di puntare la sua creatività sul concetto della trasparenza e creò J12 X-RAY un segnatempo con cassa e bracciale tagliati dallo zaffiro grezzo.

Con la linea Haute Horlogerie Édition Rouge a inizio di quest’anno la Maison aveva già dato un segnale che avrebbe puntato sul colore rosso. Nel 2022 il rosso diventa eccezionalmente la tonalità che caratterizza gli orologi Chanel.

Le linee del J12 rimangono invariate, ma l’accento sul rosso, uno dei colori caratteristici della Maison, aggiunge una nota di contrasto. Rosso come vita e passione. Il tema centrale di questo J12 sono i rubini.

Il movimento presenta l’aspetto di un frammento grafico di pizzo ricamato con ponti e ruote dentate rifiniti secondo la tradizione dell’Alta Orologeria. I pignoni del Calibro 3 sono ancora presenti, ma grazie al vetro zaffiro i ponti sono magicamente scomparsi.

Note speciali: Numerato e limitato a 12 pezzi, cassa e bracciale in zaffiro, 46 rubini taglio baguette sulla lunetta. Bracciale con maglie in zaffiro e 34 rubini taglio baguette
Materiale: Zaffiro
Dimensioni: 38 mm
Movimento: Chanel Calibro 3.1 Automatico
Prezzo: 700.000 Euro

Il mio J12 preferito di quest’anno.

Che Ne Pensi?

Nel 2022 Chanel ha presentato una valanga di novità. Dopo due anni di partecipazioni virtuali al salone Watches & Wonders la sua creatività è letteralmente esplosa.

Criticare i prezzi da capogiro relativi alla maggior parte di questi nuovi J12 potrebbe essere un’opzione, ma sarebbe lo stesso che prendere in esame una borsetta di Gucci o di Prada: è la moda baby.

In quel mondo sospeso tutto può succedere e avere un suo raziocinio, tanto più che il razionale se si va a cercarlo c’è: infatti i J12 non ingioiellati a livello di prezzo costano quanto un orologio di marca con movimento di manifattura.

Chanel Calibre 3 Édition Rouge

Invece devo dire che sono rimasto molto incantato di come Chanel riesca, o scherzando (neanche tanto) obblighi i suoi progettisti a coniugare nei suoi calibri estetica e funzionalità. Ma d’altronde oggi la marca sta raccogliendo i profitti di aver messo nell’ultimo ventennio un piede un po’ dappertutto in orologeria: dai marchi e gli orologiai indipendenti più quotati a segnatempo da indossare tutti i giorni.

Puoi dire tutto di Chanel ma non che non sappia cos’è e come si porta avanti il lusso.

Cosa dici?

Lascia la tua opinione in un commento.

VISITA IL SITO WEB CHANEL

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Non sono orologi…. sono gioielli…
    Di questi tempi poi… devi girare con la scorta armata…
    A parte tutto, di Chanel conoscevo il J12 il “semplice” automatico.
    Orologi molto particolari (a parte il J12).

  2. Al solito articolo ben scritto e pieno di informazioni. A prescindere che sono per la maggior parte orologi femminili, e super ingioiellati, il gusto di Chanel non fa per me. Secondo me dovrebbero uscire con un Maxi J12 da uomo con bracciale integrato magari in ceramica grigia e creare uno sportivo di lusso un po’ dandy-modaiolo. Credo che sarebbe un successo.

  3. In passato non avevo mai preso in considerazione Chanel, ma da quando ho iniziato a sentire parlare della sua partecipazione in Kenissi sono andato più a fondo e ho scoperto che la maison investe pesantemente in alta orologeria e a 360 gradi.
    Mentre altre griffe propongono solo pezzi economici il cui unico tratto distintivo è il nome stampato sul quadrante, Chanel si propone in fasci altissima anche coniugando l’alta gioielleria e sempre distinguendosi con design ricercati, tratto distintivo della maison.
    Essendo modelli per la maggior parte con tratti femminili, a volte ricercatamente eccentrici, non tutti i maschietti potranno apprezzarli, ciò non toglie che dal punto di vista qualitativo e della realizzazione meccanica a cominciare dai calibri di manifattura meticolosamente rifiniti, proporzionati e funzionali al concetto, bisogna togliersi tanto di cappello e applaudire Chanel per le continue novità basate su precisi percorsi di ricerca e sviluppo in questo campo, senza mai svendere il suo marchio per commercializzare insignificanti orologi a prezzi stracciati.
    Fossero stati dei Cartier delle serie Mystérieuse sicuramente avrebbero tutti parlato di loro e gridato al miracolo, mi auguro quindi che anche gli Chanel inizino a guadagnare il posto in prima fila che meritano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest