Il magazine online di Orologi di classe

Omega Reintroduce il Fantastico Calibro Omega 321!

Incredibile news per gli appassionati di orologeria e i fan dei genuini Speedmaster Pre Moon: dopo oltre 50 anni Omega riesuma il Calibro Omega 321.

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 2 MIN LETTURA

 

0

Il 2019 si apre con una notizia wow per i veri appassionati di orologeria: Omega resuscita il Calibro 321, il fantastico movimento che nel passato ha animato i migliori Speedmaster di sempre, gli appunto soprannominati Speedmaster 321.

Omega Calibro 321 nuova edizione 2019
2019 – Nuovo Omega Calibro 321

Il Calibro 321: il primo cuore di Omega Speedmaster

Oltre 50 anni dopo la produzione dell’ultimo 321 Omega ha deciso di reintrodurre uno dei più affascinanti movimenti con cronografo di sempre sviluppato a fine anni 50 dalla Maison in collaborazione con Frédéric Piguet, famosa fabbrica di movimenti nella Vallée de Joux che, oggi di proprietà Swatch Group, è stata anche proprietaria della manifattura Blancpain.

Movimento nato nell’epoca d’oro dei cronografi con smistamento delle funzioni governate da ruota a colonne, il 321 spiccava proprio per l’utilizzo di tale meccanismo sviluppato in un unico blocco.

Un calibro che con il Seamaster ha scritto la storia per Terra e per mari e sul Satellite a bordo di pochi Omega Speedmaster mozzafiato. Mi riferisco ai Pre Moon nella referenza ST 105.003, il primo a ricevere la certificazione NASA, e lo Speedmaster ST 105.012 il primo orologio indossato sulla Luna cui puoi vedere di seguito una foto live.

Omega 321
Omega Speedmaster 321 – ref 105.012.66

Per il ritorno del calibro 321 Omega ha costituito un team speciale formato da esperti che hanno lavorato sodo per riportarlo in vita. Nel comunicato ufficiale la Maison fa sapere che al piccolo gruppo era stato dato il nome in codice “Alaska” (proprio come una volta Omega appellava i progetti segreti per la NASA).

Il team ha sviluppato il “nuovo 321” utilizzando come riferimento disegni e bollettini tecnici della seconda generazione del Calibro 321.

Per rigenerare questo cronografo è stata inoltre utilizzata una tecnica di tomografia digitale per guardare all’interno dello Speedmaster ST 105.003 che l’astronauta Eugene “Gene” Cernan indossava sulla Luna durante la missione Apollo 17 nel 1972. Cernan è stato l’ultimo uomo a camminare sulla superficie lunare e il suo Speedmaster 321 è ora esposto al Museo Omega.

Omega 321
Omega Cal. 321 riedizione 2019

La riedizione corrisponde perfettamente al “periodo lunare” della storia di Omega con una costruzione che rispetta il design del passato.

I nuovi movimenti 321 entreranno presto in produzione nel quartier generale di Omega a Bienne. È stato già deciso che per ogni movimento l’assemblaggio, così come l’incassamento e la costruzione del bracciale, sarà eseguito dallo stesso orologiaio.

Dopo la riedizione di iconici segnatempo, da qui in avanti il settore seguirà Omega riportando in vita altri calibri di eccellenza come il 321?

www.omegawatches.com

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close