Il magazine online di Orologi di classe

Paul Newman, Un Altro Suo Rolex Daytona All’Asta

L’ultimo “Big Red” Daytona indossato dall’attore per oltre vent’anni e regalato a sua figlia Clea Newman Soderlund nel 2007

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

10

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

10

Paul Newman Rolex Daytona

Era il 26 ottobre di tre anni fa quando il Daytona della Leggenda, battuto a un’asta dall’esperto Aurel Bacs della Bacs & Russo, partner di Phillips, raggiungendo l’incredibile cifra di $17,8 milioni diventava l’orologio da polso più costoso al mondo. E con Paul Newman e i suoi Rolex Daytona sembrava finita li.

Mai dire mai.

Sabato 12 dicembre, stesso giorno in cui sarà venduto l’Heuer Monaco di Steve McQueen, la prestigiosa casa d’aste ha riservato un lotto top per uno dei Rolex più famosi al mondo.

La storia

Si tratta del Rolex Cosmograph Daytona “Big Red” appartenuto a Paul Newman. Con una stima in eccesso di 1 milione di dollari, è l’orologio da polso che appare più spesso nelle foto che ritraggono Newman, indossato per oltre due decenni fino a quando nel 2008 lo regalò a sua figlia Clea Newman Soderlund.

Clea Newman e Paul Newman
1984 – Clea Newman e Paul Newman

Custodito da Clea per una dozzina d’anni, è rimasto in eccellente stato di conservazione con il suo fondello inciso che mostra la dedica “Drive slowly Joanne.” Come modello è uno degli orologi vintage più ricercati dai collezionisti: questo esemplare mostra il suo quadrante originale nero “reverse-panda” con sottoquadranti bianchi, caratterizzato dal caratteristico logo “Big Red” Daytona a ore 6.

Secondo la figlia il “Big Red” Daytona del padre Paul gli fu regalato da sua moglie Joanne Woodward nel 1983 per il loro 25° anniversario di matrimonio.

Paul Newman Rolex Daytona dedica

Quasi due decenni prima, nel 1965, Newman era rimasto ferito in un grave incidente motociclistico. Qualche anno dopo nel 1969, durante le riprese del film Winning nacque la sua passione per le corse automobilistiche.

Con quei brutti ricordi nella mente, Joanne era molto a disagio ogni volta che il marito andava a girare in pista. Sempre preoccupata per la sicurezza del marito, ogni volta che Paul la lasciava per inseguire le sue passioni, voleva con le sue dediche amorose che Paul continuasse a ricordarsi di prendersi cura di se stesso.

Clea Newman con Rolex Daytona Big Red di Paul Newman
Clea Newman – Al polso il Rolex Daytona “Big Red” di Paul Newman

Spiega Clea Newman Soderlund, nella lettera firmata che accompagna l’orologio:

“Mio padre indossava l’orologio quasi ogni giorno, finché non me l’ha dato. È stato fotografato indossandolo in numerose occasioni, come me. È stato un mio tesoro per quasi tredici anni. Per me, questo orologio dimostra la tolleranza di mia madre nei confronti della sua continua passione per le corse e riflette il loro amore che è rimasto intatto per altri 25 anni sino alla sua scomparsa”.

Paul Newman e il suo Rolex Daytona Big Red

Nel corso della sua vita Newman è stato visto indossare diverse generazioni di Rolex Daytona. Non solo ha reso famoso il modello, ma dagli anni Ottanta ha senza dubbio anche contribuito ad alimentare la crescita e la popolarità del collezionismo di orologi da polso.

Questo Rolex non è stato il primo Paul Newman a essere famoso perché l’attore l’abbia indossato. Joanne Woodward gli regalò il suo primo Rolex Daytona nel 1968, una referenza 6239, con l’incisione “Drive Carefully Me”.

Paul Newman e Rolex Daytona
1981 – Paul Newman alla Riverside Raceway e il suo Rolex Daytona 6239 – foto © Ron Galella/WireImage

Quel Daytona che per primo diede inizio al noto sodalizio tra Newman e Rolex, nel 1984 circa sembra essere scomparso una volta ricevuto un nuovo orologio – quello che sarà venduto questo dicembre.

La storia dell’orologio di Paul Newman. 6239 di Paul Newman è ormai nota: Newman lo regalò all’allora fidanzato di sua figlia Nell, James Cox, che lo possedette per oltre trent’anni fino a quando non lo consegnò a Phillips.

Ha fatto storia nell’asta Winning Icons New York dell’ottobre 2017, raggiungendo il prezzo record di 17,8 milioni di dollari. Fu dopo che Newman ricevette il “Big Red” Ref. 6263 da sua moglie, l’orologio che vedi in alto in vendita a dicembre, che decise di regalare quel 6239 milionario.

Newman era spesso fotografato indossando il suo Big Red con i pulsanti del cronografo svitati, in modo da essere sempre pronto a cronometrare gli eventi – sia durante una gara sia semplicemente nelle sue attività quotidiane, compreso il cronometraggio delle corse a cavallo di sua figlia Clea nella loro casa di Westport, Connecticut.

Paul Newman Rolex Daytona al polso
Paul Newman – Rolex Daytona 6263

Introdotto nel 1969, il Daytona referenza 6263 ospitava il movimento Rolex 727 (basato sul calibro Valjoux 72) e disponeva di pulsanti a vite per bloccarli evitando così che si azionassero sott’acqua.

Insieme alla referenza Ref. 6265, la versione con lunetta in acciaio inossidabile, entrambe si collocano di diritto nel pantheon della storia dei cronografi Rolex, e sono state offerte con quadrante argentato o nero, simile all’orologio ora in asta.

Le dimensioni sono di 37 mm di diametro senza i pulsanti, con le anse dolcemente curvate che offrono comfort per un polso di qualsiasi dimensione.

Non ci resta che aspettare il 12 dicembre per vedere questo, che è stato per Paul Newman il Rolex Daytona preferito, che cifra toccherà stavolta.

Tu, pensi che raggiungerà o supererà i $17,8 milioni del 6239?

Lascia la tua opinione in un commento.

SCOPRI DI PIÙ

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Queste cose mi fanno un pò pensare del valore affettivo che gli oggetti creano.
    Mi spiego: Paul regala l’orologio alla figlia. Penso che lo faccia per lasciarle un suo ricordo.
    La figlia lo vende…. Non penso che abbia bisogno di soldi…
    Non so, se avessi un padre che mi regala il suo orologio me lo terrei ben stretto, e lo regalerei a mia volta a mia figlia.

    1. Come dice Massimo, il tuo discorso non fa una piega Lorenz.
      Per quanto mi riguarda, sono dello stesso parere.
      Possiedo un orologio che fu di mio padre: un Longines Ultra-Chron in oro giallo con il bracciale originale pure in oro. Non avrà il prestigio del Daytona ma all’epoca era all’avanguardia.
      A volte lo indosso e lo custodisco gelosamente.
      Non ho figli ma, quando sarà il momento, lo darò ad un mio nipote raccontandogli un po’ di cose.
      I soldi senz’altro hanno valore ma c’è qualcosa che vale più.

  2. leggo sempre massimo scalise detto contaminuti cerco di approfondire per quanto mi e’ possibile la storia ed il funzionamento dei vari calibri tutto cio’ che e’ precisione mi affascina nonostante l’eta’ avanzata e le malattie che mi affligono .iltic tic di un orologio mi da’ emozioni indescivibili vorrei trasmettere queste emozioni a figli e nipoti ma temo di non riuscirci .anche io penso che i soldi contano ma c’e’ qualcosa che vale molto di piu’ .mi scuso per gli errori da ignorante del 20°secolo.

  3. è stato venduto per 4 Mil. USD oggi 12 dicembre 2020 ho seguito in diretta l’asta, che emozione tremenda….e che orologio!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close