Il magazine online di Orologi di classe

5 + 1 Modelli Rolex Anniversario degli Ultimi 20 Anni

Viaggio nelle edizioni giubileo Rolex degli ultimi anni

di Massimo Scalese 6 MIN LETTURA

 

4

di Massimo Scalese 6 MIN LETTURA

 

4

Rolex anniversario

Rolex ha un modo di ragionare tutto suo. Diversamente della maggior parte dei marchi di orologeria di lusso i coronati non hanno mai costruito un orologio in edizione limitata.

Personalmente credo che quando giustificate da eventi reali e coerenti, quando vi siano evidenti differenze rispetto alla versione di serie, e non ultimo non appaiano segni di esasperate speculazioni economiche, non ci vedo nulla di male nel proporre un’edizione limitata ma Rolex – forse a scanso di fraintendimenti – le ha sempre evitate, e credo che in futuro le cose non cambieranno.

Altri modelli speciali che non vedremo mai sono quelli legati ad una sponsorizzazione. Difficilmente il consiglio d’amministrazione coronato darebbe mai parere favorevole a realizzare una serie dedicata alla Formula 1 di cui Rolex è il cronometrista ufficiale e sponsor da parecchi anni.

E neppure costruisce orologi speciali per i suoi testimonial, come ad esempio l’illustre e assai remunerativo Roger Federer. a differenza invece di come fa Richard Mille con Rafael Nadal nonostante sia oramai evidente che ogni volta che il maiorchino gioca con il suo RM al polso innesca una bomba mediatica di proporzioni mondiali.

Però a quest’ultima modalità un’eccezione Rolex l’ha fatta: il Sea-Dweller Depsea D-Blue, che commemora la temeraria impresa di James Cameron e il suo speciale prototipo Deepsea nella Fossa delle Marianne.

La storia è invece diversa per i Rolex Anniversario, versioni che commemorano il giubileo dei 50 anni dei suoi modelli. Ma il tempo passa e se la Maison non realizzerà dei nuovi orologi, i prossimi anniversari saranno tutti a fine secolo.

Tuttavia, sempre in pieno stile del brand, sebbene siano tutti molto affascinanti i modelli anniversario differiscono solo per minuscoli particolari.

In questo articolo rivedremo cinque modelli Anniversario oramai molto famosi, uno dei quali è tra l’altro acquistabile senza spendere un occhio, e l’ultimo che – provo a buttarmi – potrebbe essere una novità Rolex 2021.

Rolex Submariner 16610LV

Rolex Submariner 16610LV
Courtesy www.watchclub.com

Il Rolex Submariner è l’orologio più riconoscitivo del marchio. Quando fu annunciato nel 1953 (in quanto fu ufficialmente presentato al Salone di Basilea 1954), con 100 metri era a quel tempo il segnatempo subacqueo più impermeabile.

Da allora il Submariner è anno dopo anno diventato il subacqueo più desiderato al mondo. Quadrante e lunetta neri sono sempre stati i suoi tratti somatici più evidenti sino al 2003, quando la versione del 50° anniversario, identico per aspetto e dimensioni, introdusse una lunetta verde.

Soprannominato dagli appassionati “Kermit” (rana), il Submariner del giubileo dei 50 anni è per me ancora più affascinate del successivo Hulk (quadrante e lunetta verde) che è uscito di produzione a settembre 2020. Del 16610LV ne è stata fatta anche una versione con il numero 4 della ghiera maggiorato per errore (o almeno così dicono a Ginevra) chiamato Fat Four che vale una cifra.

Rolex GMT-Master II 116718LN

2005 Rolex GMT Master II Cerachrom
2005 Rolex GMT Master II Cerachrom

Dato che la maggior parte dei Rolex sportivi sono stati concepiti dal ‘53 in poi, due anni dopo nel 2005 era già tempo di festeggiare il cinquantesimo anniversario del GMT-Master. Questo sportivo è stato lanciato nel 1955 e realizzato da Rolex appositamente per il personale americano della compagnia PAN-AM. Per l’Europa si mormora che fosse convolta la nostra Alitalia. Quello dei piloti possedeva un quadrante bianco per distinguerlo da quello nero assegnato al personale di terra. E’ stato il primo orologio con funzione GMT al mondo.

Al Rolex GMT-Master II 116718LN è stato dato il solenne compito di festeggiare il 50° anniversario di questa icona. Caratterizzato da una cassa – sempre da 40 mm – e bracciale in oro giallo, questo modello è ricordato come il primo Rolex a montare una lunetta in Cerachrom nera, la ceramica proprietaria di Rolex.

Al tempo nessuno ci fece molto caso, ma quella lunetta fu negli anni successivi sfruttata a Ginevra per tessere le sue macchinose strategie riguardo a questa collezione che dal 2005 ha visto rilasciare un GMT Master II con la genuina lunetta Pepsi solo nel 2018 (12 anni dopo il modello del giubukeo), con l’anno dopo il secondo Batman.

Rolex Milgauss 116400GV

Rolex Milgauss 116400GV

Commercializzato nel 1956 il Milgauss è l’orologio che Rolex pensò per coloro che lavoravano in ambienti dove erano presenti forti campi magnetici. Il suo nome appunto deriva dalla capacità di resistere a campi d’intensità sino a 1.000 Gauss.

Dopo essere apparso in varie versioni, più o meno sportive, uscì di produzione nel 1988. Improvvisamente Rolex lo ripropone a Baselworld 2007 in una cassa Oyster classica ma da 40 mm, abbinato a un bracciale sempre Oyster e offrendolo in 3 versioni.

La versione anniversario è la referenza 116400GV cui ultime due lettere significano “Glace Verte” (vetro verde) e si riferiscono all’ esclusivo vetro in zaffiro verde che insieme alle lancette lo distingue dai modelli standard con quadrante bianco avorio e nero.

Questo modello anniversario dopo un inizio sfavillante è stato un po’ dimenticato in favore dei successivi Oyster sportivi, ma a mio avviso, e visto che per la minore richiesta oggi lo si può acquistare trattandolo a prezzi più favorevoli, è un investimento soprattutto se lo si fa ora, prima che Rolex lo toglierà nuovamente di produzione.

Rolex Daytona 116506

Rolex Daytona 116506

Rolex produce cronografi da novant’anni ma il Daytona apparì solo nel 1963 per andare incontro all’alta domanda di quei tempi su misuratori d’intervallo brevi per piloti. In realtà il nome Daytona è arrivato dopo quello ufficiale di Cosmograph, tuttavia anche chiamato semplicemente “il Daytona” è probabilmente il più famoso cronografo di lusso di sempre.

Nel 2013 per celebrare il suo 50° compleanno Rolex ha pesentato l’Oyster Perpetual Cosmograph Daytona 116506. Per l’occasione il Daytona è stato vestito per la prima volta di una cassa in platino da 40 mm e di un bracciale Oyster massiccio sempre del più nobile dei metalli. Ma le novità di questa versione commemorative non sono finite qui.

Top dei top è accompagnato da un quadrante blu ghiaccio che da sempre Rolex riserva ai suoi orologi in platino e, per la prima volta al posto della lunetta di metallo con scala tachimetrica, viene sostituita da una con pari funzioni in Cerachrom (ceramica) marrone.

Rolex Sea-Dweller 126600

Rolex Sea-Dweller

Uscito nel 2017, questo è al momento che scrivo è l’ultimo Rolex Anniversario. È stato realizzato per celebrare i 50 anni del Sea-Dweller l’orologio subacqueo professionale del marchio con valvola di espulsione delle miscele d’elio dalla cassa introdotto nel 1967.

Fedele al modello che celebra per la scritta rossa (nel ‘67 era doppia), ma non per la prima volta dell’assenza del vetro liscio, rimpiazzato dalla lente ciclopica che sino a questa occasione è sempre stata riservata ai Submariner, questo Sea-Dweller ha fatto un po’ discutere.

Con una cassa di 3 mm più ampia, un mio caro amico ne possiede uno e oltre a affermare che non si notano, anche grazie al bracciale più largo nel punto di attacco, è soddisfattissimo per le prestazioni di marcia del calibro 3235 certificato Cronometro Superlativo, con scappamento Chronergy e una riserva di carica aumentata a 70 ore.

Il prossimo Anniversario sarà una Novità Rolex 2021?

Rolex Explorer II 1655 mk1 1971
Rolex Explorer II 1655 mk1 1971- Courtesy www.hqmilton.com

Il prossimo giubileo cadrà nel 2021 quando il Rolex Explorer II presentato nel 1971 compierà cinquant’anni. A meno di non riprenderlo leggermente come è successo per l’Explorer II del quarantesimo apparso nel 2014, sarà dura anche per Rolex mettere mano su un’icona come il Freccione.

Tuttavia, come si è visto nel 2007 con il Milgauss, Rolex potrebbe anche “saltare” un anno e proporlo nel 2022 lasciando per il 2021 il debutto di un nuovo Explorer, che è da un po’ che si vocifera.

E tu che ne pensi?

Fai conoscere la tua opinione in un commento.

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Ciao Massimo,
    cosa ne pensi del 126600? Dici che smetteranno di produrre la versione celebrativa con la scritta rossa dal prossimo Aprile?
    Potrei avere l’opportunità di prenderne uno NOS 2021… (impegno un rene).
    Grazie!

    1. Ciao Gianmario, come ho già scritto da altre parti credo che la concorrenza interna del Depsea D-blue ponga il Sea-Dweller scritta rossa un gradino indietro come numero di richieste ma è un ottimo orologio: chi ce l’ha dice che è più che soddisfatto. Non so se ad aprile sparirà ma è verosinile che ciò primo o poi avvenga, tuttavia non è detto che di conseguenza il prezzo salirà verticalmente. Se ne hai la possibilità acquistalo a cuor sereno, goditelo, e poi starai a vedere!

      1. Figurati Gianmario è stato come sempre un piacere! Torna presto a chiedere o a commentare gli articoli del blog 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close