Il magazine online di Orologi di classe

Il Nuovo Omega Seamaster 300 È Un Mix Di Vintage e Innovazione

Recensione dell’ultimo Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm

di Massimo Scalese 7 MIN LETTURA

 

29

di Massimo Scalese 7 MIN LETTURA

 

29

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm

È con immenso piacere che apro il 2022 con la recensione di un orologio subacqueo che è posizionato ai vertici della categoria cui fa parte: l’ultimo Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm. Più il tempo passa più il Seamaster 300 si ricongiunge con il primo modello uscito ai tempi dei primi subacquei professionali.

Nei primi anni ‘50 fu un boato: tutti osservavano incuriositi ma pure perplessi quegli orologi strani, e venuti da chissà dove, con indici e lancette tanto enormi che a quei tempi sembravano sgaziate, chiusi da vetri in plexiglass che a loro volta per le accentuate curve a certe angolazioni distorcevano ulteriormente la scena.

Il primo di tutti fu nel 1953 il Blancpain Fifty Fathoms, seguito dal Rolex Submariner che però fu presentato alla fiera di Basilea del 1954. A seguire vennero altri grandi nomi come il Breitling SuperOcean e Omega Seamaster 300 entrambi nati nel 1957.

Oggi i marchi ci dicono che i loro diver sono solo migliorati (come poteva essere altrimenti) e che al di fuori mantengono lo stesso fascino dei loro antenati che ormai da tempo pensionati, sono destinati a rimanere nelle cassaforti dei collezionisti a crescere di valore.

Sarà anche così, ma da un po’ di tempo tutto questo a Omega non basta più.

Un giorno la Maison decise di cavalcare l’onda da entrambe le direzioni proponendo si un look estremamente vintage, ma che custodisse una meccanica super all’avanguardia. Iniziò a progettare i suoi subacquei nel passato, e in questa visione oggi non la batte nessuno.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm

Per una volta non inizierò questa recensione con una storia del Seamaster, seppure breve. Siccome ovviamente è sempre la stessa, ci sono molti autorevoli articoli pubblicati sulla rete.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm fronte

Ciò che bisogna tenere a mente è che il Seamaster 300 rappresenta uno degli orologi subacquei più famosi della storia. È un’icona – per carità non l’unica tra gli orologi subacquei – ma come accennavo sopra a differenza degli altri oggi può vantare la più elevata fedeltà alla sua prima versione.

Insieme allo Speedmaster e il Railmaster nel 1957 Omega completò la nota Professional Trilogy, da lei pensata per soddisfare con un apposito modello tutte le esigenze di utilizzo di un orologio da polso che vi erano a quell’epoca.

Cassa

La cassa del Seamaster 300 in acciaio inossidabile ha una finitura in gran parte lucida com’era di moda una volta. Misura 41 mm di diametro. I suoi tratti conferiscono al nuovo modello un aspetto equilibrato. Misure e design della cassa danno come risultato un diver che dovrebbe andare bene a molti polsi. Ma non mi stancherò mai di ripeterlo: prima di acquistare un orologio provalo sul tuo polso; soprattutto se il suo prezzo non è uno scherzo non lasciarti incacantare dalle sirene (e-commerce).

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm cassa

Sempre nella rigidità Omega di voler offrire un prodotto costruito oggi ma con aspetto e materiali più fedeli a quelli che venivano utilizzati sessant’anni fa, la lunetta è in alluminio anodizzato ma dotata di un moderno trattamento antigraffio. La stessa scelta è stata fatta anche per il recente Seamaster Diver 300M 007 Edition.

Numeri e indici sono di colore ecru tendente al corallo alla normale luce, mentre nell’oscurità si mostrano con una finitura a lume che brilla di blu. Il punto a ore 12 si illumina invece di verde, il tutto per una migliore leggibilità.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm cassa quadrante notte

La corona che è avvitata per poter garantire con più sicurezza i 300 metri d’impermeabilità ha un design svasato ed è zigrinata con cura per fornire una presa facile e sicura.

Il vetro zaffiro molto curvo di tipo boxed a cupola rende l’orologio un po’ più spesso di quanto potrebbe essere. L’altezza di 13,85 mm è comunque in linea con i segnatempo odierni della categoria. Il fondello in zaffiro offre una visuale sul movimento Omega Co-Axial Master Chronometer.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm cassa dettaglio

Il bracciale in acciaio abbinato è dotato di tre maglie. Queste sono di larghezze diverse, e si assottigliano dai 21 mm in corrispondenza delle anse fino all’attacco con la chiusura pieghevole dove sono da 16mm.

A differenza della maggior parte dei bracciali in circolazione che montano maglie centrali a finitura lucida in questo Seamaster 300 sono esattamente al contrario con maglie centrali spazzolate e lucide all’esterno.

Quadrante

Per il Seamaster 300 ci sarà sempre un modello colore nero, ma per la recensione del Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm che vedi ho richiesto la referenza 234.30.41.21.03.001 che identifica il modello con quadrante blu e bracciale in acciaio.

Ed è proprio il quadrante, che in un orologio rappresenta il volto, che con la sua fattura evidenzia particolarmente tecniche costruttive che vengono dal passato.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm quadrante

Invece di un singolo disco ce ne sono due e sovrapposti. Questa configurazione è chiamata anche quadrante a sandwich.

Il primo è rivestito con una vernice Super LumiNova blu, mentre il disco superiore, che in questo caso è di un blu marino, ha i numeri arabi a ore 3, 6, 9 e 12 intagliati sulla sua superficie. Questi si trovano più vicini del solito al centro del quadrante, e più all’esterno si notano altri elementi triangolari intagliati in corrispondenza degli indici delle ore o se vuoi dei cinque minuti.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm quadrante

Passando all lancetta delle ore è piuttosto corta e termina con una punta a freccia che si illumina di blu per richiamare le marcature sul quadrante. La lancetta dei minuti è leggermente più lunga e sottile. In assenza di luce lei invece si distingue per un’intensa luce verde.

La lancetta dei secondi  è sottile come un ago e con nella parte distale un circoletto simile a un lecca lecca é identica a quella del Seamaster originale.

Movimento

Girando l’orologio, il fondello trasparente che mostra il movimento di manifattura Omega mette per un attimo in pausa il volto vintage per mostrare l’altro che è più tecnologico e innovativo.

Il fondello con bordi ondulati e un vetro in zaffiro mostra il calibro Co-Axial Master Chronometer 8912.

Co-Axial Master Chronometer 8912

Si tratta di un movimento automatico avanzato e aggiornato sia nelle soluzioni che nei materiali ma anche nella certificazione. È d’obbligo partire con lo scappamento coassiale.

Da oltre vent’anni bandiera tecnologica di Omega offre in termini di precisione vantaggi pari a scappamenti ad ancora molto avanzati come il Chronergy di Rolex, ma generalmente la differenza la fa grazie alla presenza di una molla del bilanciere a spirale libera in silicio che offre attriti e consumi sensibilmente inferiori.

Non è male anche la possibilità di osservare il movimento dato che nonostante l’approccio sia industriale esso è ben rifinito e decorato.

Per gli standard abbiamo il Master Chronometer, una certificazione tipicamente usata da Omega supplementare all’attestato di cronometro rilasciato dal COSC. Essa prevede parecchi test e la garanzia di completa amagneticità sino a campi di 15.000 Gauss.

Caratteristiche Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm

  • Referenza: 234.30.41.21.03.001.
  • Cassa: Dimensioni 41 mm – Materiale Acciaio inox, Fondello trasparente – Impermeabile sino a 300 m.
  • Vetro: Zaffiro curvo con doppio trattamento antiriflesso.
  • Quadrante: Blu, Lancette e indici opachi in stile Seamaster con materiale luminescente color ecru-corallo.
  • Movimento: Omega – calibro 8912 proprietario a carica automatica, 38 rubini, Frequenza 25.200 a/h – Riserva di carica: 60 ore – Funzioni: ore, minuti, secondi, Certificato Master Chronometer dal METAS.
  • Bracciale: In acciaio 3 maglie con fibbia pieghevole regolabile.

Prezzo

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm costa 6.500 Euro.

Opinioni

Eccoci arrivati nel consueto spazio delle considerazioni finali. Rubando e italianizzando il famoso acronimo informatico WYSIWYG potrei dire a specchio che “quello che vedi è esattamente quello che riceverai”.

Se il tuo polso dice che è arrivato il tempo di comprarti un orologio subacqueo storico, di un brand famoso, con finiture e movimento di alto livello ma senza sconfinare in Alta Orologeria, i candidati sono solo due: Rolex Submariner e quest’ultimo Seamaster 300.

Omega Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm opinioni

Detto questo credo che tu abbia già un quadro più che chiaro.

Come dicevo all’inizio della recensione se esteticamente vuoi un diver più vicino alla sua prima versione di come minimo sessant’anni fa comprare questo Seamaster ti verrà naturale.

Visto com’è venuto altrettanto fuori spontaneamente il discorso, mettere vicino il Submariner al Seamaster 300 è come riportare i nomi dei due marchi che in telefonia mobile da diversi anni occupano l’alta fascia: Apple e Samsung, Samsung e Apple.

Oggi la qualità di Omega si equivale a quella Rolex e viceversa.

Per dovere di cronaca c’è da sottolineare che questo Seamaster 300, con contenuti tecnici che nell’insieme non dico siano migliori ma più innovativi del suo diretto competitore, costa però di listino ben 2.050 Euro di meno.

Per il resto è tutta una questione di punti di vista e preferenze personali, ossia se ti interessa di più un sub vicino ai modelli vintage e innovativo o possedere il subacqueo più riconoscibile sul pianeta.

Concludendo, e ora senza fare paragoni, il Seamaster 300 Co-Axial Master Chronometer 41 mm è l’ultima versione aggiornata e migliorata di un diver di massimo livello nella sua categoria.

Tu cosa ne pensi?

Ti riconosci in ciò che ho scritto in questa recensione?

Vuoi aggiungere o modificare qualcosa?

Sarebbe bello leggerlo in un commento.

SCOPRI DI PIÚ

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Ottima recensione, la competenza che hai sprigionato ti fa onore e rende un servizio a chi è indeciso nell’acquistare un orologio non tanto economico, ma tende alla qualità dei materiali e del design.Complimenti.

      1. Complimenti per la bellissima recensione. Tanto semplice quanto completa. Un segnatempo spettacolare che,certo,come in voga in questi tempi,ripropone un design di modelli ” vintage” portando migliorie varie.
        Tuttavia questa Omega,mi pare abbia in qualche modo più carattere di tanti altri.
        La maison Omega sta facendo un Buon lavoro sicuramente,implementando appunto in modelli storici tecnologie e design recenti.
        Complimenti ancora per la bella recensione.

  2. Orologio estremamente fascinoso. È nella mia lista dei desideri, proprio nella circolazione blu peraltro.

    Complimenti per la recensione

    1. Grazie per il commento Beppe! Quando lo comprerai non dimenticare di tornare qui a lasciare le tue impressioni

  3. Ottima recenzione per un orologio importante, anche se di Omega preferisco ancora lo Speedmaster magari nella variante Moonwatch. sto pensando di regalarmi un orologio importante e non disprezzo il Black bay di Tufor tu cosa ne pensi???

    1. Grazie Massimo, il Black Bay è un ottimo orologio e se sei legato all’immagine Rolex è perfetto, ma ci sono diverse alternative valide sia in quella fascia di prezzo, sia come “orologio importante”. Darei un occhio ai Breitling SuperOcean anche nelle versioni Heritage. Poi se non vuoi un orologio subacqueo tradizionale ai NOMOS Glashütte sportivi sia per il design sia per i moviventi; quest’ultimi non sono solo proprietari ma hanno anche una buona dose di artigianalità. Infine gli Aquaracer di TAG Heuer se a partità di prestazioni/qualità del Tudor vuoi spendere di meno!

  4. Sicuramente l’omega Non ai livelli di Submariner quindi uno è alta l’orologeria e uno no caro esperto Qui stiamo parlando di un orologio subacqueo iconico robusto è di uno che sta imitando l’orologio subacqueo iconico di alta orologeria magari no ma paragonarli mi sembra un po’ esagerato molto esagerato Buonasera p.s. Sono proprietario dal 1989 di un 16610 di conseguenza so di cosa parlo usandolo Tutti i santi giorni so di cosa parlo ho al polso per quello che mi permetto bravo Comunque c’ho provato a fare il paragone notando che il prezzo parla di partenza da solo

    1. Grazie per il commento Rosario! Non discuto della tua opinione ed esperienza personale, e ci mancherebbe, così come delle tue scelte come quelle di nessuno, ma come revisore e come ho scritto nell’articolo posso assicurarti che a qualità e fattura oggi Omega e Rolex nel complesso, o se preferisci alla fine, si equivalgono. PS: L’Alta Orologeria è tutt’altra cosa.

      1. Buonasera, volevo farle dei doppi complimenti per le sue recensioni da vero appassionato e competente in materia ed anche perché comprende che la passione, interpretata come tale anche dai fanatici, merita cmnq una sua risposta.

        1. Grazie per il commento Massimiliano. Io ce la metto tutta e soprattutto ad essere sinceri: esamino, conronto, più particolari tecnici che mi vengono in mente. Poi, comunque, la parola e la decisione finale com’è giusto che sia passa nelle vs.mani! 🙂

  5. Buongiorno Massimo,
    Ho molto apprezzato la sua recensione, competente e completa.
    Prima di Natale ho acquistato un Seamaster 300 modello 234.32.41.21.01.001 che macroscopicamente, a parte il quadrante nero e il cinturino in cuoio, mi sembra molto simile al modello da Lei recensito.
    È corretto o ci sono altre differenze?

    Grazie

    1. Complimenti per il tuo ultimo arrivato Lorenzo! A parte il cinturino marrone scuro con impunture a vista in bianco e il quadrante nero è identico al Seamaster 300 che ho recensito. Tra l’altro se mai volessi corredarlo con il bracciale in acciaio, le politiche commerciali Omega ti permettono di fare questa scelta anche a posteriori spendendo una cifra contenuta. Buon divertimento con il tuo 300!

  6. Ottimo articolo (come sempre) e ottimo orologio.
    Sarebbe perfetto per me se ci fosse la data.

    1. Grazie Lorenz! Purtroppo per te credo che in questo modello che replica uno dei tre pezzi della Trilogy, data la sua ispirazione profondamente vintage non la metteranno mai…

  7. Ottima recensione. Omega tutta la vita. Sino possessore di uno Speedmaster Broad Arrow da da quasi 20 anni e funziona perfettamente e al polso fa la sua bella figura

    1. E complimenti Marcello! Quel modello negli ultimi 15 anni si è rivalutato più del doppio.

  8. Salve e complimenti per l’ articolo. Io sono un malato rolex pero’ vorrei prendere un omega e questo e’ l’ unico che potrebbe piacermi perche’ adoro la sua linea vintage. E come diver lo affiancherei al mitico 14060m e al bb58 di tudor. Unica cosa vorrei capire se per un polso medio di 17.5 i 41mm di omega vanno bene o se e’ troppo. Altresi volevo chiedere sulla robustezza dell acciaio in quanto ho letto che le.maglie piu’ esposte ad urti etc sono lucide. Grazie

    1. Grazie per le domande Gregory. Per andare diritto al punto sul mio polso anche lui medio questo Seamaster 300 ci stava bene come taglia (la prima foto lo dimostra), ma come dico sempre il consiglio è di provarlo sul proprio. Omega utilizza un acciaio AISI 316. Il marchio ha più volte dichiarato che, da come la vede lei, l’acciaio inox se scelto della massima qualità non ha nulla da invidiare con le leghe speciali oggi in commercio. Questione di punti di vista. Un buon acciaio di oggi è resistente ai graffi anche nelle parti lucide.

  9. Complimenti come sempre caro Massimo. Oramai la tua competenza e obiettività sono fuori discussione. Per me orologio stupendo. Quadrante bellissimo che riprende la tecnica Panerai. Calibro impeccabile con lo scappamento coassiale. Affascinante il movimento a vista. Lo stile vintage è finezza per gli appassionati. Riguardo al confronto col Sub coronato è una tematica praticamente infinita. Speed Vs Daytona Seamaster Vs Submariner ecc. Io mi permetto di dire soltanto che Rolex, che comunque stimo e apprezzo avendone posseduti parecchi,ha fatto un grandissimo lavoro di marketing in tanti anni riuscendo ad offrire un prodotto molto affascinante ed estremamente bello (parlo del classico DJ steel o goldsteel). Qualche mese fa ho avuto modo di esaminare e toccare il sub di GranSeiko. Onestamente un grandissimo orologio……qualità fantastica.
    Questo Omega lo acquisterei subito…..

    1. Grazie per il commento Marco! Arricchito con nozioni e la chicca dei Grand Seiko, che per un appassionato con ha certo bisogno di presentazioni. Ho fatto un superficiale confronto con più che altro il Submariner per dimostrare che – visioni diverse a parte, che ci stanno tutte – posso ancora una volta ribadire che a fattura, finitura, qualità, siamo esattamente sullo stesso piano. Non si potrebbe scegliere migliori modelli per confrontare due subacquei.

  10. Provato al polso in boutique Omega sta proprio bene anche se preferisco il nero al blu della recensione.
    Ho trovato particolarmente confortevole il bracciale che si restringe decisamente verso la chiusura.
    Unico peccato a mio avviso la lunetta non ceramica che potrebbe graffiarsi (non so quanto il trattamento antigraffio sia realmente efficace)

    1. Il nero è senz’altro più collegato con i primi Seamaster diver a cui questo orologio si riferisce. Comunque ci sono entrambi! Per i graffi sulla lunetta non saprei dirti: non ho provato a graffiarlo. Tuttavia considera che Omega è senz’altro sicura del trattamento antigraffio che esegue sulle sue lunette di alluminio. La prova è che altrimenti avrebbe usato una lunetta in alluminio solo per questa versione che richiama i primissimi modelli vintage del 1957, invece – a sorpresa – la ritroviamo anche nell’ultimo Seamaster 007 di James Bond che è tutt’altro Seamaster. Se ti interessa, potrai leggere A QUESTO LINK la sua recensione. Grazie per aver lasciato la tua opinione!

  11. grazie della precisa recensione. ho acquistato questo stesso modello in blue e dopo un mese non ha perso nè guadagnato un solo minuto. Inoltre la comodità al polso è eccezionale. Prima avevo un seamaster 300 diver e non c’è paragone.

    1. Grazie per aver condiviso la tua esperienza Giuliano! E complimenti per il tuo nuovo Omega 🙂

  12. Grazie della bella recensione, è un di più poiché sono gia convinto da solo. Ciò che mi piacerebbe sapere è se sia possibile acquistare l’orogoo con anche il bracciale in caucciù, non il modello Nato, ma quello con cui viene presentato uno dei modelli acqua terra 150. Lo vedo bene sia col bracciale d’acciaio che quello di caucciù, ma non ho idea se l’abbinamento sia possibile e non so come comunicare con la casa madre per saperlo. Lei può saperlo? Grazie ancora.
    Mauro

    1. Grazie per il commento! Per questo orologio sul sito Omega sono disponibili 47 cinturini NATO, 4 cinturini in pelle e un bracciale milanese. Non sembrano esserci cinturini in caucciù; fossi in te girerei la tua domanda ad un concessionario ufficiale Omega.

    2. Non rispondiamo privatamente a domande provenienti dai commenti. Sul sito Omega potrà trovare l’elenco di tutti i concessionari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest