Il magazine online di Orologi di classe

Oltre $1,9 Milioni per L’Omega Speedmaster dell’astronauta Wally Schirra

Un Omega Speedmaster in oro appartenuto all’astronauta Wally Shirra è stato venduto all’asta per una cifra record.

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

0

di Massimo Scalese 3 MIN LETTURA

 

0

Omega Speedmaster Wally Schirra $1,9 Milioni

Con CHF 3.115.500 il 2021 ci ha rivelato l’Omega più caro al mondo, ora il cronografo Speedmaster già appartenuto e indossato dall’astronauta della NASA Walter “Wally” Schirra, è stato venduto all’asta RR per la cifra record di 1.907.000 dollari.

Lo Speedmaster BA 145.022 in oro giallo 18 carati ha un particolare valore storico. L’orologio fa parte dell’iconica serie Numbered Edition, prodotta nel 1969 per celebrare il successo dell’Apollo 11 e riedito in un’edizione commemorativa nel 2019 per il cinquantesimo del primo allunaggio.

I modelli dal numero 3 al 28 furono consegnati agli astronauti del programma spaziale della NASA, compresi quelli presenti alla “Astronaut Appreciation Dinner” del 25 novembre di quell’anno a Houston.

Omega Speedmaster Wally Schirra fondello inciso

Schirra era tra gli astronauti presenti quella sera e, in quanto tale, ha ricevuto l’orologio numero 8, con un’incisione circolare sul fondello che recita: “Astronaut Walter M. Schirra, Mercury 8 – Gemini 6 – Apollo 7”.

L’Omega Speedmaster BA 145.022 è realizzato in oro giallo 18 carati e comprende un’inconsueta lunetta bordeaux, oltre a un’ulteriore iscrizione sul fondello che recita: “per segnare la conquista dello spazio da parte dell’uomo con il tempo, attraverso il tempo, nel tempo”. L’orologio è animato dal Calibro 861, discendente diretto del leggendario Calibro 321 che ha accompagnato gli astronauti sulla Luna.

Schirra riveste un ruolo simbolico nella storia dell’esplorazione spaziale di Omega. Il 3 ottobre 1962, infatti, indossò il suo Speedmaster CK 2998 personale durante la missione “Sigma 7” del programma Mercury. Questa è stata la prima volta che un orologio Omega è stato indossato nello spazio e ha segnato l’inizio del lungo e speciale impegno del marchio al di là della Terra. Pochi anni dopo, la NASA avrebbe ufficialmente qualificato lo Speedmaster per tutte le missioni spaziali con equipaggio.

Wally Schirra
Wally Schirra con il suo Omega Speedmaster commemorativo – Courtesy RR Auctions

La serie commemorativa Numbered Edition comprendeva solo 1.014 modelli, prodotti tra il 1969 e il 1973. Il primo esemplare fu creato per il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon, mentre il numero 2 fu assegnato al Vicepresidente degli Stati Uniti Spiro Agnew. Questi orologi, tuttavia, furono successivamente restituiti a causa del rigido protocollo di donazione del governo statunitense.

I modelli dal 3 al 28 sono stati assegnati agli astronauti della NASA, i numeri dal 29 al 32 sono stati offerti ai leader dell’industria orologiera svizzera e ai politici, mentre i numeri dal 33 al 1000 sono stati riservati al pubblico. Ogni esemplare rimane ancora oggi un pezzo molto ricercato.

All’inizio di quest’anno, lo Speedmaster BA 145.022 regalato all’astronauta dell’Apollo 11 Michael Collins è stato battuto all’asta per 765.000 dollari, sottolineando l’interesse collezionistico per questa rara serie di Speedmaster.

SCOPRI DI PIÚ

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest