Il magazine online di Orologi di classe

Il Tudor Pelagos 39: Caratteristiche, Prezzo, Opinioni

Tudor pensa ai polsi più piccoli e presenta il nuovo Pelagos 39

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

12

di Massimo Scalese 4 MIN LETTURA

 

12

Tudor Pelagos 39

Parola d’ordine: dimagrire! Dopo il Black Bay Fifty-Eight, che tempo fa ho provato nella versione Navy Blue, e dopo il Ranger, il brand sembra trovarsi nel pieno di un programma di riduzione delle dimensioni. Oggi è di scena il Tudor Pelagos 39 che rispetto al suo predecessore (che comunque rimane a catalogo) di millimetri ne ha tolti ben tre.

Per la presenza del titanio il Pelagos ha sempre dato quell’aria di modernità, ma in realtà i suoi connotati lo riconducono agli orologi subacquei classici, e allora perché non farlo subito da 40 mm, taglia da sempre istituzionale del mondo dei subacquei Rolex?

Per carità, due misure sono meglio di una, ma sembra che a Ginevra ce ne sia voluto un bel po’ per capirlo che non tutti possono partire da 42 mm. Esteticamente adoro il Pelagos anche se i suoi risultati di vendita non si sono mai neppure lontanamente avvicinati a quelli fatti segnare dallla collexione Black Bay. Che il Pelagos 39 sia sceso in campo per dare una mano al fratello maggiore? Staremo a vedere.

Recensione Tudor Pelagos 39

La prima impressione è che, dimensioni ridotte a parte, ci si trovi davanti ad un robusto subacqueo.

Tudor Pelagos 39 quadrante

La cassa è in titanio grado 2 (ma di questo te ne parlerò nei dettagli più avanti), non manca la oramai onnipresente lunetta unidirezionale in ceramica. Con finitura a soleil satinata e ovunque ci sia qualcosa da marcare un rivestimento in Swiss Super-LumiNova® di grado X1.

Materiali High-Tech

Gli indici monoblocco applicati sul quadrante sono in un composito di ceramica luminescente, una scelta che sottolinea un taglio molto tecnico.

Tudor Pelagos 39 lato

Di fatto questa scelta consente di estendere considerevolmente la superficie luminosa degli indici stessi. Il quadrante è composto da due elementi principali: un disco piatto con finitura satinata soleil, che offre un contrasto con la finitura opaca del réhaut microbillé conico a 45°. Infine, il nome Pelagos, in un rosso ciliegia lucido posizionato a ore 6 che stacca dalla scura scena.

Tudor Pelagos 39 quadrante SuperLuminova

Movimento

Il modello Pelagos 39 è dotato del Calibro in-house MT5400. La sua struttura è solida, un ottimo movimento.

Concepito modernamente offre un bilanciere a inerzia variabile mantenuto in posizione da un robusto ponte passante con due punti di fissaggio. Grazie a questo bilanciere e alla spirale antimagnetica in silicio, il calibro di Manifattura MT5400 è certificato “Cronometro” dal Controllo Ufficiale Svizzero dei Cronometri (COSC) e le sue prestazioni superano gli standard di -4 e +6 secondi nella marcia giornaliera definiti dall’ente indipendente.

In linea con i tempi la riserva di carica è di 70 ore.

Bracciale in Titanio e Cinturino in Caucciù

Il Tudor Pelagos 39 è disponibile con un bracciale in titanio completamente a finitura satinata dotato della chiusura TUDOR “T-fit” che consente la regolazione rapida della lunghezza.

Tudor Pelagos 39 bracciale titanio e cinturino caucciù

Senza l’ausilio di alcuno strumento e attraverso cinque posizioni, questo sistema permette a chi indossa l’orologio di variare istantaneamente e con precisione la lunghezza totale del bracciale fino a un massimo di 8 millimetri. Il fermaglio presenta inoltre la possibilità di allungare il bracciale di 25 millimetri, per indossare l’orologio sopra alla muta da sub.

Se te lo stavi chiedendo il Pelagos 39 è impermeabile sino a 200 metri.

Prezzo

Il Tudor Pelagos 39 costa 4.210 Euro.

La Scelta del Titanio Grado 2

E ora guardiamo un po’ più nei dettagli il materiale di questo orologio in titanio. Tutti sanno che il titanio è un materiale leggero e robusto ma le sue caratteristiche cambiano, e di molto in base al grado scelto.

Per il Pelagos Tudor ha sempre optato per il Titanio Grado 2. Il Titanio Grado 2 è il “titanio commerciale”; esso si caratterizza per un’estrema leggerezza e un’alta resistenza alla corrosione ma la sua lega non è resistente come quella del Titanio Grado 5.

Qui di seguito la durezza espressa in Vickers di titanio grado 2 e grado 5 confrontata con quella di altre leghe:

  • TI (titanio grado 2): 149 Vickers
  • Ti 6-4 (titanio grado 5): 349 Vickers
  • 316L (normale acciaio inox): 400 Vickers
  • 904L (acciaio Rolex): 490 Vickers
  • Sinn tegemnent acciaio circa 1.200 Vickers
  • Bremont acciaio indurito: 2.000 Vickers.

Il titanio grado 2 possiede un’eccellente resistenza alla corrosione in ambienti che includono: cloruro di calcio, cloruro rameico, cloruro ferrico, varie concentrazioni di acido acetico, acqua di mare ad alta temperatura, la maggior parte dei mezzi organici e altro ancora.

Tudor Pelagos 39 titanio grado 2
Titanio Grado 2

Tuttavia, altre condizioni come la temperatura, il livello di pH e la velocità di flusso possono alterare drasticamente le sue proprietà. Rispetto al titanio di grado 5 (Ti 6Al-4V), il titanio di grado 2 viene generalmente scelto quando sono richieste la resistenza alla corrosione acquosa.

Ma è naturale che più un metallo è duro, più è difficile da graffiare.

Il titanio di grado 5 che ha una durezza molto superiore al titanio grado 2, e vicina a quella dell’acciaio inossidabile, è molto più resistente ai graffi del Titanio grado 2. Tutti aspetti da valutare se hai intenzione di comprare il nuovo Tudor Pelagos 39.

Opinioni

Che ne pensi di questo nuovo Pelagos “reduced”? Io dico che è fantastico e ora ha esteso, e di molto, la sua portabilità.

Sono solo un po’ perplesso dalla scelta di Tudor di continuare ad utilizzare il Titanio Grado 2 invece del più evoluto e resistente, sia come robustezza sia ai graffi, Titanio Grado 5.

Tu che ne pensi?

SCOPRI DI PIÚ

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Caro Massimo
    Come sempre arrivi a pennello, mi spiego.

    Stamattina apro i vari siti di orologi per vedere le ultime novità da Ginevra e taac… ecco il Tudor.
    In un forum dove parlavano appunto del nuovo Tudor, scrivo testuali parole:
    “Sicuramente Tudor è più esperta di me, però non capisco la scelta del titanio grado 2. Ok, ha una buona resistenza meccanica, ma il grado 3 o meglio il 4, hanno sia più resistenza meccanica del grado 2 e soprattutto una migliore resistenza alla corrosione (difatti li usano anche in campo medicale).
    Tralasciamo il grado 5 che servono attrezzature e procedure particolari”
    Questa è la frase che ho scritto in questo forum che ho riportato pari pari.
    Probabilmente per contenere il prezzo hanno preferito utilizzare il Titanio grado 2.

    Per il resto orologio promosso a pieni voti (sempre dopo la obbligata prova al polso) con una misura perfetta (per il mio polso)
    Spero che nei prossimi anni facciano la versione con Data, anche se dubito….

    Grazie dell’articolo

  2. Ciao Massimo, la stessa domanda che ti fai tu è anche la mia (e penso di molti): perchè non arrivare al top mettendo qualcosa in più anche se il prezzo aumenta?
    Questo Tudor è un bel pezzo e mi sto accorgendo di gradire sempre più i sub no data, il loro lavoro è fare immersioni e non fare da calendario (con rispetto verso i gusti di tutti).
    Inoltre questo modo di non arrivare al top risparmiando lo riscontro i molti campi: auto, moto, cibo, elettronica…
    Capisco che arrivare a mercato con un prezzo basso attira l’occhio ma, lo stesso occhio, è ben attento e se non mi piace non compro

    1. In realtà io non mi sono fatto alcuna domanda, ho solo – come prevede il mio mestiere- evidenziato le caratteristiche nominali di Grado 2 e Grado 5, che non sono ne la mia opinione ne un segreto. Poi ad ogni marchio, che è fatto di centinaia di persone se non di migliaia, la sua decisione! PS: usare il titanio 5 invece del 2 non si riperquote minimamente sul prezzo e soprattutto quando è nell’ordine dei 4.000 Euro. Grazie per il commento Riccardo! 🙂

  3. Mi permetto di far notare solo per completezza di informazione che Citizen per il suo Super Titanio dichiara 1.000, 1.200 Hv

  4. …troppo bello senza data!! Forte personalità e quadrante sublime: duro, deciso, ma avvolgente! Visto dal vero. (parere personale chiaramente) Grazie per lo spazio avuto e complimenti vivissimi per l’articolo.

  5. Concordo sul Titanio Grado 5 ma il grado 2 è il titanio commercialmente puro più prodotto e utilizzato. È un materiale che ha buona saldabilità, resistenza meccanica, duttilità e formabilità ed è utilizzato nei settori più disparati (architettura, industria biomedicale, industria chimica, settore marino, automobilistico e aeronautico.
    Essendo il più utilizzato ha certamente un costo più basso.

    1. Grazie per le informazioni Guida Orologi! Tralascio tutti i tecnicismi: quelli che ho recuperato io sono nell’articolo e la rete è piena di note e confronti. Io l’avrei fatto di titanio grado 5 semplicemente perchè è dimostrato che essendo quella lega più dura, è più resistente ai graffi del grado 2, che è quello che conta per un uso giornaliero. Il maggiore costo di produzione del grado 5 ci stava benissimo dentro il prezzo di questo Pelagos 39.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest