Il magazine online di Orologi di classe

Recensione: Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso

Nel 2021 il PanoMaticLunar offre il tipico quadrante verde Forrest Green di Glashütte Original in una cassa oro rosso

di Massimo Scalese 6 MIN LETTURA

 

2

di Massimo Scalese 6 MIN LETTURA

 

2

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso

Conosci la storia unica nel panorama orologiero di Glashütte Original?

Ai primi dell’Ottocento la Sassonia aveva oramai da tempo esaurito i giacimenti di argentite su cui si basava l’intera economia della regione. Così il governo incaricò l’orologiaio di Dresda Ferdinand Adolph Lange di aprire un polo orologiero nel vicino paesino di Glashütte.

L’orologeria tedesca che si sviluppò divenne talmente famosa da subito impensierire gli svizzeri. Ma dopo la Seconda Guerra Mondiale, a seguito dei disastrosi bombardamenti tutta la zona cadde sotto l’egemonia del regine socialdemocratico e la ora chiamata A. Lange & Söhne chiuse i battenti, la famiglia Lange fuggì all’estero, mentre tutti gli artigiani orologieri afferirono nel 1951 nell’azienda statale VEB Glashütte Uhrenbetriebe altrimenti chiamata GUB.

Dopo la caduta del muro la VEB si privatizzò e nel 1994 divenne Glashütte Original. Nel 2000 A. Lange & Söhne, che aveva riaperto i battenti nel 1990 fu acquisita da Richemont, e Glashütte Original acquisita da Nicolas G. Hayek entrò a far parte dello Swatch Group AG.

La storia che ti ho raccontatto è documentata dagli orologi di molti di quegli artigiani custoditi nel museo della cittadina. Se vuoi saperne di più sull’orologeria sassone leggi questo articolo.

Museo Orologio Tedesco Glashütte
Museo Orologio Tedesco Glashütte

Quindi Glashütte Original rappresenta oggi quasi tutta l’eredità orologiera tedesca che non sia A. Lange & Söhne. Non cosa da poco se solo andiamo a rivedere le opere di Julius Assmann, Ludwig Strasser e Gustav Rohde, autori dei tra i più precisi orologi meccanici mai costruiti, o Alfred Helwig inventore del tourbillon volante. Ma di nomi da citare ce ne sarebbero ancora molti altri.

Dopo oltre vent’anni il PanoMaticLunar è diventato un’icona di Glashütte Original che continua a svilupparlo e ad esplorare nuovi look. Se navighi per forum ti accorgerai all’istante quanto questo segnatempo sia amato dai veri appassionati.

PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso fronte

Successivamente ad aver piazzato il quadrante Forrest Green, cui toni sfumati ricordano i boschi intorno alla manifattura, su un PanoMaticLunar acciaio che ho recensito a inizio 2021, Glashütte Original mai soddisfatta di sperimentare nuovi look per il suo beniamino, lo ha accostato alla tipica cassa Pano in oro rosso disegnata in ottemperanza della divina proporzione, altrimenti chiamata rapporto aureo.

Queste linee viste la prima volta nel 2012, senza eccedere e mantenendo i 40 mm. una misura ideale per un segnatempo classico, hanno visto ridurre al minimo lo spessore della lunetta per lasciare tutto lo spazio possibile al quadrante, la prima cosa che noti in un orologio.

Quadrante verde Forrest Green

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso quadrante

Tipicamente tedesco, e non solo per tradizione, il PanomaticLunar scompone rigorosamente il tempo in 4 parti, e così le mostra in altrettante zone del quadrante.

Le ore, decentrate verso sinistra, sono seguite in basso dai secondi in un settore più piccolo ma posizionato sullo stesso asse.

Sulla destra partendo sempre dall’alto un’apertura che nell’inclinazione riprende l’incavo di ore e minuti mostra le fasi lunari. Il disco su base panna mostra delle stelle in oro serigrafate a mano con tampone a riporto. É anch’esso fresato a mano a un preciso angolo di curvatura per ottenere un effetto specchio che riflette per intero tutto ciò che sta sopra di lui.

PanoMaticLunar quadrante verde Forrest Green dettaglio superiore

Al di sotto troviamo la Grande Data di Glashütte Original. Costituita da due dischi complanari e concentrici fa a meno della barra che serve a nascondere il punto di intersezione dei due cerchi.

Le molteplici sfumature del quadrante verde Forrest Green sono opera degli artigiani della fabbrica di quadranti di Glashütte Original sita a Pforzheim, sempre in Germania.

PanoMaticLunar quadrante verde Forrest Green dettaglio inferiore

Dopo aver dato al quadrante uno strato nichel galvanico, il bordo esterno viene accuratamente spruzzato con lacca nera per produrre lo speciale effetto dégradé. L’intera superficie viene poi ricoperta di lacca verde con una mano di trasparente. Il risultato è uno speciale mix di colori che ben si raccorda anche con la tonalità dell’oro rosso, la tipologia del metallo prezioso oggi più di moda.

Movimento

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso movimento

Anche il movimento del PanoMaticLunar con quadrante verde e cassa in oro rosso suona famigliare, ma in termini di orologeria di alto di gamma è tutto meno che scontato.

Il calibro 90-02 poteva presentare una normale massa oscillante centrale: tanto a farsi notare ci avrebbero pensato l’architettura con platina chiusa a ¾ – tipica della visione sassone e anglosassone – che tra l’altro offre una durata pressoché infinita in quanto i componenti che stanno al di sotto sono meglio fissati. E cosa dire dei castoni d’oro che trattengono i rubini?

Invece per il movimento di tutti i PanomaticLunar Glashütte Original ha optato per un rotore decentrato, di per se già una finezza ma pensato per lasciare posto a un altro grande segnale di visione del tempo tedesca: la micro-regolazione tramite collo di cigno. Unica nel panorama orologiero il marchio di Glashütte ne ha creato una versione doppia.

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso movimento dettaglio doppio bilanciere

Per saperne di più anche sui vantaggi tecnici che offre, ti rimando alla lettura di questo articolo:

La massa oscillante scheletrata è decorata con le tipiche coste di Glashütte (NB simili ma non uguali alle côtes de Genéve). In relazione a dove i rotismi e la molla che li ingrana la fermano, unito al punto di osservazione, mostra zone più semplici o più elaborate del Calibro 90-02.

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso movimento rotore

Come ho già sottolineato in altri articoli sui PanoMaticLunar, osserva la particolare scanalatura al cui interno scorre la massa oscillante e la sua affascinante rifinitura a lisca di pesce procurata artigianalmente.

Caratteristiche Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso

  • Referenze: 1-90-02-23-35-01 (chiusura ardiglione oro rosso), 1-90-02-23-35-30 chiusura pieghevole oro rosso).
  • Cassa: Oro rosso – 40,0 mm x 12,47 mm – lucida, vetro zaffiro davanti e dietro, impermeabile fino a 5 bar.
  • Quadrante: Verniciato in verde e nero con effetto dégradé, particolari applicati.
  • Movimento: Manifattura calibro 90-02, carica automatica, 28.800 alt/ora pari a 4 Hz di frequenza, 42 ore (± 5 %) riserva di carica – funzioni ore, Grande Data, fasi lunari.
  • Cinturino: In Alligatore della Louisiana, verde con fibbia ardiglione (oro rosso), disponibile anche con chiusura pieghevole.

Prezzo

Il Glashütte Original PanoMaticLunar Oro Quadrante Verde costa 18.900 euro nella versione con fibbia ardiglione e 20.800 euro per quella con fibbia pieghevole.

Opinioni

É difficile aggiungere qualcosa di nuovo sul PanoMaticLunar, da vent’anni uno dei pilastri di Glashütte Original.

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso di profilo

Preferisco passare la parola a “lui” che ultimamente con i quadranti verdi sfumati è uscito allo scoperto per prendere le distanze dai suoi fratelli nelle classiche ma sempre uguali livree argento, grigio antracite e blu, che tuttavia sono sempre a catalogo.

Più che altro si può riscontrare che con il passare degli anni questo orologio è ulteriormente migliorato evolvendosi in una cassa che più equilibrata di così, nel rispeto dell’autentico rigore sassone, forse non si può.

Glashütte Original PanoMaticLunar Quadrante Verde Oro Rosso ingrandimento

Anche in questa nuova versione con cassa in oro rosso (da sottolineare che Glashütte Original oltre tre anni fa è stato il primo marchio a puntare sui quadranti verdi) rimane fedele ai valori del marchio: Alta Orologeria con un alto grado di artigianalità, come minimo la stessa di molte grandi Maison orologiere svizzere, ma accessibile nel prezzo.

Meno di ventimila euro per un segnatempo di manifattura con a bordo un discreto livello di complicazioni e una cassa in oro 18 k massiccio è un prezzo molto invitante, soprattutto per chi ha voglia di entrare dalla porta principale nel pianeta chiamato Alta Orologeria.

Che ne pensi?

SCOPRI DI PIÚ

 

Articoli correlati

Commenti

  1. Bellissimo orologio. Elegante con tanta personalità e un prezzo che ci si poteva aspettare anche più alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest